ambr® 250 modular: sistema di bioreattori da banco di Sartorius Stedim Biotech

2 ottobre 2017
ambr® 250 modular

Mini bioreattore, 100-250 ml

ambr® 250 modular è un sistema di bioreattori da banco innovativo e altamente performante per fermentazioni o colture cellulari in parallelo. L’elemento centrale del sistema è un nuovo tipo di recipiente monouso da 100-250 ml, completamente integrato con vessel per liquido e pompe a siringa.
ambr® 250 modular c
onsente agli utenti di configurare gli esperimenti in modo facile nonché veloce, e di concentrarsi maggiormente sull’aspetto scientifico. Gli esperimenti possono essere portati a termine rapidamente, riducendo il tempo richiesto per completare una campagna sperimentale; inoltre il recipiente monouso completamente integrato elimina la necessità di sterilizzazione e riduce il rischio di errore umano.

 

Caratteristiche

Il sistema ambr® 250 modular comprende degli alloggiamenti per i minibioreattori, un modulo di controllo ed un software per offrire un sistema fermentativo innovativo e altamente performante.

  • Il modulo di controllo gestisce i parametri dei singoli recipienti come il pH, la temperatura, l’ossigeno disciolto e la velocità di agitazione fino a 8 bioreattori
  • Ciascun bioreattore è predisposto per il collegamento ad un analizzatore di gas esausti specifico, allo scopo di misurare i valori di CO2 e O2 e di generare i punti dati CER e OUR
  • Facile e rapida installazione del recipiente in sole 3 fasi per tutte le connessioni dei gas, liquidi e sensori
  • L’interfaccia utente touch screen agevola la gestione ed il monitoraggio dei bioreattori in parallelo
  • Il design modulare ed espandibile consente il controllo parallelo di esperimenti con 2, 4, 6 o 8 bioreattori per soddisfare le esigenze crescenti del vostro laboratorio

 

Recipienti

Il sistema ambr® 250 modular utilizza un nuovo tipo di bioreattori: un’unità monouso costituita da un recipiente completamente integrato con vessel per il liquido e pompe a siringa dedicate.

Questo design innovativo semplifica la configurazione degli esperimenti, riduce notevolmente la manipolazione da parte dell’utente ed elimina la necessità di sterilizzare il recipiente.

  • Bioreattori da 100-250 ml completamente monouso
  • Possibilità di configurare sistemi per cellule di mammiferi o microbiche con agitatore con pale inclinate o Rushton
  • 5 vessel per il liquido integrati (2 x 125 ml; 3 x 50 ml) con pompe a siringa e connessioni per liquidi
  • Sensore di pO2 “spot-based” ed elettrodo di pH monouso
  • Filtri in entrata integrati per gas e liquidi
  • Possibilità di insufflazione in profondità o dello spazio di testa

 

Software

ambr® 250 modular dispone dello stesso collaudato software utilizzato per il già noto e diffuso sistema ambr® 250 ad alta portata.

Il software è concepito sotto forma di 4 applicazioni separate per garantire facilità d’uso e capacità multi-tasking:

  • Definizione del processo: semplici fasi di processo mediante la funzione “drag and drop” per una definizione facile e veloce degli esperimenti
  • Tempo di esecuzione: monitoraggio e regolazione in tempo reale di tutti i parametri di processo, indipendentemente per ogni singolo bioreattore
  • Visualizzatore dei risultati: il raffronto grafico di sperimentazioni eseguite in tempi diversi consente di riportare in uno stesso grafico i parametri di esperimenti multipli
  • Visualizzatore degli esperimenti: offre la possibilità agli utenti di analizzare completamente gli esperimenti visionando gli audit trail, tutte le variabili e le ricette terminate

Tutte le applicazioni permettono l’importazione/esportazione dei dati a/da fonti differenti.

ambr® 250 modular

 

Applicazioni

ambr® 250 modular è configurabile sia per la fermentazione microbica che per la coltura di cellule di mammiferi e può essere usato per modellare un ampio spettro di processi in una varietà di applicazioni:

  • R&D e sviluppo di processi nel settore biofarmaceutico
  • R&D e sviluppo di processi nel settore biotecnologico industriale
  • Sperimentazione della robustezza del processo nell’ambito di studi QbD (Quality by Design)
  • Sviluppo di processi per vaccini

 

Fonte Sartorius Stedim Italy

 

ARTICOLI CORRELATI

controllo efficienza filtri

Elettrodinamici PCME per controllo efficienza filtri

La tecnologia che fa la differenza

Mitsubishi Chemical cpc

Mitsubishi Chemical acquisisce il 44% di CPC

Mitsubishi Chemical ha rilevato il 44% di CPC, società attiva nella produzione di componenti in fibra di carbonio

interruttori di sicurezza

Interruttori di sicurezza R. STAHL oltre la Classe 1

I sezionatori a norma EN 62626-1 con contatto ausiliario per disconnessione CF vanno oltre la Classe 1

Pin It on Pinterest

Share This