PoliTo consolida la cooperazione con la Federazione Russa nell’Oil&Gas

12 dicembre 2017
PoliTo consolida la cooperazione con la Federazione Russa

Si consolida la cooperazione tra il Politecnico di Torino e le principali realtà che operano nel settore dell’Oil and Gas nella Federazione Russa

 

Si consolida la cooperazione tra il Politecnico di Torino e le principali realtà che operano nel settore dell’Oil and Gas nella Federazione Russa, uno dei mercati più importanti in questo settore a livello mondiale. Non a caso, il Financial Times stima che la produzione complessiva russa nel 2016 sia stata di 547,3 milioni di tonnellate di petrolio e di 555 miliardi di metri cubi di gas.

A seguito della firma di un accordo quadro nel 2017 con i principali player del settore, il Politecnico ha organizzato una serie di incontri per approfondire la conoscenza reciproca. Oggi e domani saranno i dirigenti e i referenti scientifici dell’accordo per Rosneft Gubkin University a incontrare i ricercatori e docenti del Politecnico interessati ad avviare collaborazioni. La delegazione di Rosneft è composta da Tamara Solovykh, Deputy Director of HR Department e Aleksandr Pashali, Director of Technical Development and Innovations Department, mentre per la Gubkin saranno presenti il Rettore Viktor Martynov, e Evgeniya Makarova, Deputy Director of the Center for Innovative Competencies.

Rosneft, la principale public company del settore petrolifero russo con una produzione di 5.7 milioni di barili di petrolio equivalente al giorno nel 2016 e 352 mila dipendenti, è infatti interessata alla formazione di qualità per il proprio personale, allo sviluppo e all’implementazione di tecnologie d’avanguardia nel settore da realizzare in partnership con le università. Il Politecnico vanta nel settore Oil&Gas una solida tradizione, sia nella ricerca, che nella formazione di alto livello, come il Master in Petroleum engineering and operations e il Corso di Laurea Magistrale in Petroleum Engineering. Tematiche nelle quali si colloca tra le migliori università al mondo la GUBKIN University di Mosca (Gubkin Russian State University of Oil and Gas), dove si forma la grande maggioranza dei vertici e degli addetti delle compagnie russe che operano nel settore del petrolio e del gas.

Sono previsti tre campi operativi di attività nel settore dell’Oil and Gas e in altri settori collegati a questo comparto industriale. Il primo riguarda la didattica, con percorsi formativi dedicati, scambi di docenti, studenti e dottorandi a fini formativi sia di carattere universitario che aziendale.

Il secondo ambito interessa invece programmi di ricerca di comune interesse non solo nel settore dell’Oil and Gas, ma anche negli ambiti di servizio a supporto dell’industria petrolifera, in particolare nei campi della geologia, della gestione e sicurezza dei pozzi, anche dal punto di vista ambientale, dell’automazione e robotica, della ricerca di nuovi giacimenti, anche off-shore; le oltre trenta presentazioni previste da parte di diversi gruppi di ricerca dell’Ateneo ai dirigenti di Rosneft e Gubkin in questi due giorni potranno poi portare a sviluppare collaborazioni anche in altri ambiti non direttamente previsti dall’accordo.

Infine, Politecnico e realtà russe collaboreranno nell’ambito del  trasferimento tecnologico, con percorsi di ricerca industriale applicata attraverso il coinvolgimento di imprese locali e nazionali.

Gli accordi, di durata quinquennale, prevedono di realizzare congiuntamente programmi di formazione professionale superiore e continua, la realizzazione di attività di ricerca e sviluppo congiunte e servizi di consulenza per Rosneft da parte di esperti universitari e imprese ad alto contenuto tecnologico. Altro aspetto toccato dagli accordi è la condivisione delle esperienze comuni, anche con lo sviluppo congiunto di tecnologie e progetti di innovazione, che potranno essere presentati in momenti formativi e informativi come seminari o convegni appositamente realizzati.

Le prime attività in programma prevedono l’avvio di tre corsi tenuti da docenti del Politecnico alla Gubkin sui temi dell’Efficienza energetica e delle energie rinnovabili, dell’Innovazione industriale e della Sicurezza industriale. Nei primi mesi del 2018 saranno avviate Winter e Summer School in Russia  per gli studenti del Politecnico e della Gubkin.

“Il consolidamento di una partnership di alto livello come quella con una compagnia di primo piano come Rosneft conferma come il nostro Ateneo sia ormai un punto di riferimento in un settore fondamentale come quello dell’Oil and gas. Inoltre, collaborazioni di questo tipo qualificano ulteriormente il Politecnico come un’Università dalla forte vocazione industriale e internazionale, non solo per quanto concerne la didattica, con l’apertura di nuove possibilità formative per i nostri studenti e dottorandi, ma anche nell’ambito della ricerca e dell’innovazione, che si confronta con le principali sfide globali, come, appunto, quella dell’energia”, commenta il Rettore Marco Gilli.

Fonte Politecnico di Torino

ARTICOLI CORRELATI

GPL consumatori

GPL: cosa ne pensano e come lo usano i consumatori

Ecco i risultati della survey che rivelano cosa pensano gli italiani del GPL e quale uso ne fanno

Air Liquide Feralpi

Air Liquide rinnova la partnership con il Gruppo siderurgico Feralpi

Si rafforza la partnership tra Air Liquide e il Gruppo Siderurgico Feralpi

CeraMem®

CTI-Orelis acquisisce le attività di CeraMem®

CTI-Orelis ha annunciato di recente l’acquisizione delle attività di CeraMem® da Veolia Water Technologies