SOLGEN presenta SOLGEN Consulting

2 ottobre 2017
SOLGEN presenta SOLGEN Consulting

Progetti finanziati tramite terzi e servizi di consulenza sono il core business delle due società con cui SOLGEN seguirà il mercato dell’efficienza energetica

Il mercato dell’efficienza sta affrontando un’importante fase di consolidamento e cambiamento. Il report dell’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano ha messo in evidenza che i certificati bianchi hanno avuto un impatto molto forte nella diffusione della cultura dell’efficienza energetica nel tessuto industriale in quanto hanno ridotto i tempi di ritorno degli investimenti, una delle principali barriere. Ad oggi l’accesso a capitali esterni per la realizzazione degli interventi non rappresenta più una grave criticità. Un altro dato importante è molte aziende realizzano autonomamente la grande maggioranza degli investimenti di efficientamento, rivolgendosi a un fornitore tecnologico e sfruttando le competenze del proprio ufficio tecnico, oppure appoggiandosi a professionisti esterni. Le ESCo in quest’area hanno un ruolo marginale (22%).

Queste considerazioni hanno convinto SOLGEN a concentrare la propria attività sulla realizzazione di progetti di efficienza energetica con l’ausilio di certificati bianchi, ma soprattutto cercando altre forme di finanziamento, delegando a una nuova azienda, SOLGEN Consulting, le attività di pura consulenza (Energy Management, Diagnosi Energetica, Supporto per l’ottenimento della ISO 50001 e Project Management per interventi di efficientamento energetico).

SOLGEN, che ha ottenuto negli anni circa 180.000 certificati bianchi, si concentra quindi su attività basate su Energy Performance Contract, anche con finanziamento tramite terzi. In questa ottica sta valutando possibili accordi con fondi di investimento privati specializzati nel settore dell’energia e con fornitori di tecnologia. Molte aziende, infatti, preferiscono investire i propri capitali sul loro core business piuttosto che in progetti di efficienza energetica, che assumono quindi una priorità secondaria. Il contatto con partner finanziari specializzati è un elemento importante per sbloccare molti progetti, e quello con i fornitori di tecnologia permette di realizzare interventi di efficientamento energetico affidabili ed economicamente remunerativi. L’Energy Performance Contract è lo strumento contrattuale operativo che garantisce i clienti da eventuali rischi di progetto in quanto la ESCo è remunerata in base ai risparmi ottenuti.

SOLGEN Consulting si concentra su attività di consulenza energetica, per dare piena assistenza ai clienti che realizzano autonomamente gli investimenti di efficientamento, ma che hanno comunque necessità di competenze specifiche nel complicato mondo dell’efficienza energetica. La nuova azienda assiste i clienti per ottenere i migliori contratti di fornitura, gestisce le pratiche amministrative nel settore energetico, realizza diagnosi, affianca continuativamente i clienti con il servizio di Energy Management e segue, con il servizio di Project Management, realizzazioni di interventi di efficientamento energetico.  A questo si aggiunge la consulenza per l’implementazione e per la certificazione di un Sistema di Gestione dell’Energia (SGE) conforme alla norma ISO 50001, un processo organizzativo che prevede il controllo continuo delle variabili legate alla riduzione dei consumi e all’ottimizzazione della spesa energetica.

 “La realizzazione di progetti di efficienza energetica con contratto EPC e l’attività di consulenza energetica rispondono a modelli di business diversi. Operare con due aziende è quindi garanzia di trasparenza e di chiarezza nei confronti dei clienti, evitando conflitti di interesse qualora le attività di diagnosi mettano in evidenza la necessità di realizzare progetti finanziati”, afferma Giuseppe Caruso, fondatore e direttore tecnico di SOLGEN.

 

Fonte SOLGEN

 

ARTICOLI CORRELATI

Direttiva EPBD

Ecco la direttiva europea EPBD sull'efficienza energetica

In cosa consiste la Direttiva EPBD e perché è così importante

base italiana in Antartide

Primo impianto eolico per la base italiana in Antartide

Il primo impianto eolico della base italiana in Antartide sarà presto attivo

energia distribuita

Nuove opportunità per i titolari di impianti di energia distribuita

Al via il nuovo Mercato dei Servizi di Dispacciamento con EGO come soggetto aggregatore