Fluxus F401 Flexim: un nuovo strumento portatile per controllare le reti idriche

4 giugno 2019
Fluxus 401

Che l’acqua sia un bene prezioso oramai lo diamo per scontato, non solo per la sua indispensabilità per lo sviluppo della vita ma oggi anche perché sappiamo che non ci possiamo permettere di sprecarla inutilmente

 

Gestori ed utilizzatori delle reti idriche (siano pubblici o privati) hanno le loro responsabilità in questo ambito, e quindi una gestione più efficiente della distribuzione come pure un utilizzo più consapevole sono argomenti all’ordine del giorno. In questo contesto, Flexim ed Ital Control Meters, aziende leader nel settore delle misure di portata di liquidi e gas, hanno sviluppato e oggi reso disponibile sul mercato uno strumento strategico per l’acquisizione delle informazioni legate al monitoraggio e quindi all’efficientamento delle reti di distribuzione e utilizzo dell’acqua.

Stiamo parlando di un misuratore di portata clamp-on, quindi installabile all’esterno di qualsiasi tubazione senza interromperne il flusso, in versione portatile e quindi assolutamente autonomo nella rilevazione e nell’acquisizione della portata di acqua senza necessità di alimentazione elettrica e per lunghi periodi anche senza la sorveglianza di un operatore ed in condizioni climatiche estreme.

Il nuovo FLUXUS F401 di FLEXIM è il misuratore di portata ideale per campagne di misurazione a lungo termine sul campo. A seconda dell’intervallo di misura programmato, FLUXUS F401 può funzionare autonomamente per diversi mesi senza alimentazione elettrica esterna. Questo lo rende adatto per campagne di rilevamento perdite e studi idraulici, in cui sono necessarie misurazioni regolari per un periodo di tempo anche molto lungo.

Il sistema ad ultrasuoni clamp-on è stato progettato appositamente per soddisfare le esigenze delle industrie dell’acqua e delle acque reflue. FLUXUS F401 viene installato senza interruzione del processo e l’installazione può essere completata in pochi minuti. Successivamente, fornisce misurazioni accurate e ripetibili. Grazie all’eccellente capacità di misurare anche piccolissime portate (fino a 0,01 m/sec), FLUXUS F401 è particolarmente adatto per il monitoraggio delle reti di acqua potabile, in cui le basse velocità di flusso sono comuni ad esempio nei periodi notturni. L’elevata potenza del segnale e la tecnologia di soppressione del rumore rendono possibile l’utilizzo del FLUXUS F401 su tubi molto grandi e materiali difficili: acciaio vecchio e arrugginito, tubi in cemento o anche materiali compositi come tubi in bonna sono applicazioni assolutamente fattibili con successo per FLUXUS F401.

Tutte le parti del FLUXUS F401 sono state progettate per garantire la massima robustezza per un uso regolare e gravoso in condizioni difficili. La guaina metallica delle estremità del cavo del trasduttore protegge da forti piegature o tagli e garantisce un funzionamento sempre regolare. La lunghezza del cavo di sei metri dei trasduttori aggiunta alla protezione meccanica IP68 consente l’installazione dei trasduttori anche in pozzetti profondi e allagabili senza nessun rischio di interruzione della misura.

Il trasmettitore elettronico può essere posizionato nella parte superiore del passo d’uomo, ed è protetto da una valigetta completamente richiudibile anche con strumento in funzione, quindi anche il trasmettitore ha una protezione IP67 a prova di immersione.

Tutto ciò rende FLUXUS F401 il compagno ideale per il lavoro quotidiano di fornitori di acqua, idrologi e studi di ingegneria.

 

 

Fonte: Ital Control Meters

ARTICOLI CORRELATI

Ital control meters

Tecnologie di misura per processi industriali: più efficienza, meno emissioni

Ital Control Meters si contraddistingue per aver promosso tecnologie all’avanguardia nel settore delle misure e analisi di processi industriali

Soluzioni di illuminazione sicure per ambienti pericolosi: le alternative offerte da R. Stahl

Che l’acqua sia un bene prezioso oramai lo diamo per scontato, non solo per la sua indispensabilità per lo sviluppo...

Forum meccatronica

Forum Meccatronica, maturità digitale e nuovi traguardi tecnologici nell'industria manifatturiera italiana

Il 5 novembre 2019, alla Stazione Leopolda di Firenze, si terrà la sesta edizione del Forum Meccatronica

Pin It on Pinterest

Share This