Appello Sapio: “Restituite le bombole d’ossigeno vuote”

6 Aprile 2020
Sapio

Parte da Monza l’appello per riutilizzare le bombole vuote fondamentali per trasportare l’ossigeno a chi ne ha bisogno. A lanciare la call è il Gruppo Sapio, leader in Italia nella produzione di gas puri e gas medicinali. Lo ha fatto utilizzando le principali piattaforme digitali, ideando un’apposita campagna social dal titolo #vuotanonserve, che da qualche giorno sta girando online.

Le bombole vuote a casa non servono. Servono a noi per aiutare i pazienti malati di Coronavirus – si legge nell’ultimo post pubblicato dall’azienda – Dateci una mano facendo girare questo messaggio e se avete in casa bombole vuote e inutilizzate compilate questo form http://bit.ly/vuotanonserve. E ricordate… #vuotanonserve».

Gruppo Sapio: “Garantiremo la donazione di ossigeno fino a quando ce ne sarà bisogno

Quella di Sapio è una delle realtà di cui tutti noi brianzoli dovremmo andare fieri. Nata nel 1922 da due famiglie di Monza, Dossi e Colombo, è oggi una delle aziende leader nella produzione di gas tecnici, medicinali e nella produzione di ossigeno, quell’ossigeno fondamentale per poter garantire la respirazione ai malati di Coronavirus, e non solo.

All’indomani dell’emergenza COVID-19, il Gruppo è sceso in trincea potenziando gli impianti di stoccaggio ed erogazione dell’ossigeno negli ospedali delle zone più colpite in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte. Sapio ha sposato anche la causa milanese, aderendo alla campagna #diamossigenoaMilano, il progetto solidale che permetterà un supporto concreto al nuovo Ospedale in Fiera Milano.

Garantiremo la donazione di ossigeno fino a quando permarrà l’emergenza Coronavirus – ha spiegato a Forbes Alberto Dossi, Presidente del gruppo. –  Ci tengo a precisare che quello in zona Fiera non sarà un ospedale da campo, ma un ospedale a tutti gli effetti e con tutti i criteri, a regime, saranno 220 i posti di terapia intensiva».

Come aderire alla campagna 

Ognuno di noi potrà fare la propria parte per aiutare i malati che necessitano di avere ossigeno in queste giornate delicate. Aderire alla campagna #vuotanonserve è facile e il tempo stimato per aiutare una vita è di soli due minuti: se si possiede in casa una bombola vuota bisogna riempire un apposito modulo e aspettare di essere ricontattato dall’azienda.

Il team Sapio provvederà a prelevare la bombola e darle nuova vita.

ARTICOLI CORRELATI

alimentare

L’evoluzione del settore industriale alimentare al centro del secondo appuntamento B2Better

“Non solo analisi, ma consulenza. Come sta cambiando il settore industriale alimentare”, il titolo del talk che avrà...

Vanzetti

Vanzetti Engineering tra le “Imprese Vincenti 2020”

Il programma di Intesa Sanpaolo mira a valorizzare le eccellenze imprenditoriali come modello per il rilancio dell’economia italiana...

AGR

Versalis: accordo con AGR per lo sviluppo di nuovi prodotti da pneumatici a fine vita

Versalis, società chimica di Eni leader nella produzione e commercializzazione di elastomeri, e AGR, società...

Pin It on Pinterest

Share This