Applicazioni robotiche UR, con le soluzioni Sick la sicurezza è semplice e rapida

1 Aprile 2021
UR

Sick e Universal Robots organizzano un webinar l’8 aprile per illustrare le nuove soluzioni sBot Stop e sBot Speed, sistemi laser scanner per impostare aree di fermata e velocità delle applicazioni collaborative in modo rapido e intuitivo

 

La sicurezza è un aspetto fondamentale di ogni applicazione robotica. Anche le celle che implementano robot collaborativi devono rispondere a precisi e stringenti requisiti nel corso del risk assessment. La possibilità di impostare aree di arresto e regolare la velocità di movimento del braccio robotico, sono alcune delle soluzioni più frequentemente adottate per mettere in sicurezza l’area occupata dall’operatore.

Poter gestire questi parametri direttamente dal pannello di controllo del robot, senza installare centraline esterne, è un vantaggio notevole in termini di riduzione dei tempi di messa in esercizio e produttività. Le soluzioni sBot Stop e sBot Speed sviluppate da Sick sono sistemi di sicurezza per la protezione di applicazioni robotiche, facili da usare, basati sulla combinazione intelligente di nanoScan3, il più piccolo e compatto laser scanner di sicurezza presente sul mercato, ed i robot di Universal Robots della serie E.

I sistemi sBot URCap consentono una facile ed intuitiva gestione in sicurezza della fermata del robot, grazie al monitoraggio di un’area di sicurezza da parte del laser scanner di sicurezza. Con la versione sBot Speed URCap, è possibile inoltre gestire un’area di monitoraggio di rallentamento del robot.

«Si tratta di soluzioni che vanno a incrementare il tasso di capacità collaborativa dei cobot – commenta Alessio Cocchi, country manager Italia di Universal Robots – rendendo l’impostazione di alcuni fondamentali parametri ancora più semplice, intuitiva e rapida. La partnership con Sick permette di sviluppare tali UR Cap già perfettamente compatibili con la nostra e-Series, il che rende il processo di installazione ancora più fluido e semplice».

Nel corso del webinar si alterneranno tecnici Universal Robots e tecnici Sick nell’illustrare il funzionamento dei sistemi sBot e la connessione con i cobot UR. 

«I robot collaborativi sono sempre più utilizzati nell’automazione dei processi produttivi – precisa Saverio Stellato, a capo della Industrial Safety Solutions Unit di Sick. È fondamentale nelle applicazioni robotiche garantire produttività, mantenendo elevati standard di sicurezza. Durante il webinar, in collaborazione con UR, parleremo delle soluzioni innovative di SICK sBot URCap, che consentono la protezione di robot UR in maniera semplice ed intuitiva. Il tutto grazie ai laser scanner di sicurezza della famiglia nanoScan3 e all’integrazione nel pannello UR degli strumenti per la creazione delle aree di monitoraggio per la gestione della fermata del robot».

Appuntamento l’8 aprile alle ore 16.

La partecipazione al webinar è gratuita.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Nordic ID

Brady rafforza ulteriormente le sue capacità di fornitore di servizi completi con l’acquisizione di Nordic ID

Nordic ID porta con sé tecnologie e software integrati, nonché grandi...

Saipem

Saipem: nuova commessa da 1,3 miliardi di dollari in Brasile

Saipem si è aggiudicata un contratto da Petróleo Brasileiro (Petrobras) per la costruzione di una unità galleggiante di produzione e...

NSK 2

Maggiore durata con le guide lineari Serie DH/DS di NSK

Con la nuova serie DH/DS a lunga durata, NSK offre guide lineari in grado di percorrere una distanza doppia rispetto...

Share This