Bayer accelera l’R&D in-silico con i processori Google Cloud

1 Febbraio 2023
processori Google Cloud

La multinazionale tedesca intende sfruttare la potenza di calcolo ad alte prestazioni di Google Cloud per aumentare l’efficienza nella scoperta, ricerca e sviluppo di farmaci. 

 

La collaborazione mira a consentire a Bayer di eseguire calcoli di chimica quantistica su larga scala utilizzando Google Tensorflow Processing Units.

 

 

Bayer AG e Google Cloud hanno annunciato una collaborazione per guidare la scoperta precoce di farmaci che applicherà le Tensor Processing Units (TPU) di Google Cloud, acceleratori sviluppati su misura progettati per funzionare su modelli di apprendimento automatico all’avanguardia e carichi di lavoro ad alta intensità di calcolo, per aiutare ad accelerare e ridimensionare i calcoli di chimica quantistica di Bayer.

La teoria della meccanica quantistica applicata alla scoperta di farmaci assistita da computer consente la modellazione in-silico di sistemi biologici e chimici con elevata precisione e quindi ha il potenziale per aiutare a identificare nuovi farmaci candidati. Gli obiettivi della collaborazione sono accelerare e ridimensionare i calcoli di chimica quantistica utilizzando le TPU di Google Cloud e dimostrare la modellazione meccanica quantistica completa delle interazioni proteina-ligando. I risultati determineranno la fattibilità scientifica ed economica dei calcoli della teoria del funzionale della densità su larga scala per applicazioni pratiche.

“L’aspirazione di Bayer di essere tra i principali innovatori ci spinge a continuare a investire in tecnologie nuove e dirompenti per risolvere problemi complessi”, ha affermato Bijoy Sagar, Chief Information and Digital Transformation Officer di Bayer AG. “La collaborazione con Google Cloud sulla chimica quantistica basata su TPU completa la nostra ambizione di collaborare con leader ed esperti del settore per realizzare rapidamente la trasformazione digitale“.

“L’accelerazione della scoperta di farmaci può essere una delle applicazioni più importanti per l’intelligenza artificiale e il calcolo ad alte prestazioni nel settore sanitario, ha affermato Thomas Kurian, CEO di Google Cloud. “L’unione delle potenti capacità di ricerca e sviluppo di Bayer con la nostra infrastruttura leader del settore ha il potenziale per sbloccare nuove scoperte, con maggiore precisione e velocità, contribuendo a far arrivare i farmaci ai pazienti più velocemente”.

Aumentare l’efficienza della ricerca e dello sviluppo per accelerare lo sviluppo di farmaci efficaci per i pazienti bisognosi è fondamentale per la strategia di innovazione di Bayer.

“Combinando la potenza di calcolo di Google Cloud con l’esperienza leader di Bayer nella scoperta di farmaci, intendiamo liberare il potenziale della chimica quantistica su larga scala, ha dichiarato Marianne De Backer, Head of Strategy, Business Development & Licensing/Open Innovation e membro del comitato esecutivo, divisione farmaceutica di Bayer AG. “Lavorare con i leader del settore e i pionieri per sfruttare i progressi scientifici alimentati dalle innovazioni digitali è essenziale per il presente e il futuro dell’assistenza ai pazienti”.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

C.O.I.M. - sostenibilità

C.O.I.M. viene insignita della gold medal Ecovadis per la sostenibilità

Il riconoscimento, relativo allo stabilimento principale di Offanengo (Cremona), posiziona C.O.I.M. nel primo 3% delle circa 90.000 aziende del settore...

Speciazione di metalli: il sistema integrato HPLC e ICP-MS per analisi più versatili al centro del prossimo B2Better

Il ruolo delle analisi di speciazione chimica si fa sempre più importante. Innovativi sistemi integrati, basati su tecniche più tradizionali,...

eni-versalis acquisisce novamont

Versalis (Eni) acquisisce la totalità delle azioni di Novamont

L’operazione, annunciata il 28 aprile scorso e autorizzata dalle autorità competenti, si è conclusa con l’acquisizione della quota del 64%...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda
Iscriviti alla Newsletter

IndustryChemistry

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60


Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a:

Anes  Assolombarda

Iscriviti alla Newsletter