Benvic, controllata da Investindustrial, ha acquisito Chemres

25 Agosto 2021
Benvic

Benvic annuncia l’acquisizione di Chemres, azienda statunitense leader nella fornitura di polimeri, composti personalizzati e soluzioni per una varietà di settori, tra cui quello medico, del packaging e dei cavi.

Basata a Princeton (New Jersey) e con sedi operative a Chesapeake (Virginia), Chemres è una società specializzata nell’attività di compounding, con un forte posizionamento nel mercato statunitense delle lenti a contatto e vanta relazioni di lungo termine con i clienti nei settori di riferimento in cui opera. L’azienda offre un servizio altamente professionale ai clienti, nonché competenze logistiche e di gestione della filiera.

 

L’integrazione di Chemres permetterà a Benvic di fare il suo ingresso nel mercato statunitense e di rafforzare la sua presenza nel settore medico, consentendogli di diventare un fornitore globale chiave per questo segmento. Benvic, infatti, combinerà la sua comprovata esperienza nella fornitura di soluzioni altamente innovative con la conoscenza del mercato nordamericano di Chemres e con il suo consolidato portafoglio clienti.

L’acquisizione di Chemres rappresenta la nona acquisizione dopo l’ingresso di lnvestindustrial nel capitale nel 2018. In Italia, in particolare, Benvic ha portato a termine 5 operazioni tra cui l’acquisizione, avvenuta nel 2019, di Modenplast Medical, compounder italiano specializzato nella produzione di formulazioni, tubi e tubolari per uso medicale con sede a Modena. Nel 2020 è stata acquisita Luc & Bel, produttore italiano specializzato nella progettazione e realizzazione di componenti per dispositivi medici, alla quale nel 2021 sono seguite le attività selezionate di compounding TPE e PP da Celanese, che coprono i segmenti Infill (per erba sintetica), Appliance PP, in particolare per elettrodomestici, e Footwear in Europa. 

Il management di Chemres, guidato dal fondatore Paul Keimig, sta collaborando con Benvic per la sua crescita in Nord America.

Luc Mertens, Amministratore Delegato di Benvic Group, ha dichiarato: “Come Benvic, Chemres è un top player nel settore del compounding con risultati migliori dei competitor in termini di crescita, qualità e soddisfazione del cliente. La nostra cultura condivisa basata su performance e innovazione ci permetterà di sviluppare nuove sinergie commerciali e tecniche, oltre a fornirci un’importante opportunità strategica nel mercato statunitense. Non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con il management di Chemres per espandere le nostre attività in Nord America e la nostra esperienza nei polimeri in tutti i settori, in particolare quello medico. Questa acquisizione è un importante passo avanti per far sì che Benvic diventi un leader globale nel compounding”. 

Paul Keimig, Amministratore Delegato di Chemres, ha dichiarato: “Chemres è entusiasta di poter collaborare con Benvic per accelerare il processo di crescita e fornire ulteriore valore ai nostri clienti. Il comprovato successo di Benvic nei suoi mercati di riferimento e il desiderio di espandersi nel mercato statunitense tramite Chemres sono stati elementi fondamentali nel nostro processo decisionale. Con l’obiettivo di Benvic di essere leader globale, Chemres accelererà la sua crescita attraverso ulteriori acquisizioni organiche e di compounding nel mercato americano. Con l’ingresso di Chemres, il Gruppo Benvic avrà una capacità a livello globale che non avrà eguali nel mondo del compounding”.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Gilson Pipette Service

Gilson Pipette Service, un servizio di alta qualità che fa la differenza

Le pipette sono strumenti di precisione utilizzati quotidianamente in laboratorio, sia nelle operazioni di routine sia in applicazioni più delicate....

Digitalizzazione

Guida alla Digitalizzazione del laboratorio nel prossimo talk B2Better

Martedì 5 Ottobre alle 11.30 tornano gli incontri di aggiornamento tecnico-scientifico di B2Better, con un...

AQU@Sense

AQU@Sense MB, il futuro del monitoraggio microbiologico

Perché sprecare tempo e attendere cinque giorni per analizzare la qualità microbiologica dell'acqua purificata, quando è possibile intervenire in meno...

Share This