Cos’è FELIPE, il nuovo strumento di ENEA

20 Marzo 2017
FELIPE

FELIPE è il nuovo sistema di calcolo brevettato da ENEA, per facilitare l’analisi economica per qualsiasi tipo di impianto energetico

 

FELIPE potrà effettuare delle analisi per ogni tipo di impianto da costruire o già in esercizio, senza alcun problema nei casi di differenti fonti energetiche o diversi livelli di potenza.

Enzo Metelli, membro del laboratorio ENEA Sviluppo Componenti e Impianti Solari tra gli autori del brevetto, ha dichiarato: “Questo sistema aiuterà le imprese, che costruiscono impianti energetici a tecnologia avanzata o a fonti rinnovabili, a capire quando è il momento giusto per mettersi sul mercato per essere competitivi”.

FELIPE è l’acronimo di Fattibilità Economica preLiminare degli Impianti di Produzione Energetica.

La valutazione di Felipe si basa su vari dati che riguardano l’impianto: il costo stimato di costruzione, la dimensione, i costi di esercizio e di mantenimento annuo, la produzione (elettrica, termica, frigorifera) con riferimento alle modalità di funzionamento. Felipe, nel suo calcolo avanzato, tiene conto anche del costo del combustibile a seconda della tipologia utilizzata. Questo strumento però non finisce di stupire, infatti prende anche in considerazione i contributi a fondo perduto, gli incentivi economici sulle produzioni e la loro durata e anche gli interessi da pagare in caso di prestiti bancari.

Il sistema di calcolo, messo a punto da ENEA, considera nella propria analisi anche altri importantissimi fattori, come il costo delle esternalità legate alla produzione energetica da fonti primarie, ovvero tiene conto delle emissioni in termini di inquinamento, poiché le leggi attuali prevedono la possibilità di acquistare sul mercato il permesso per delle emissioni in eccesso rispetto al limite annuo.

Tra i possibili utenti di FELIPE, per esempio, ci sono anche le Energy Service Company, ovvero quelle aziende che si occupano di interventi di efficienza energetica, oppure in generale chi necessita bisogno di individuare l’impianto più vantaggioso tra le varie possibilità.

ARTICOLI CORRELATI

Intercos

Intercos insieme a E.ON per ridurre le emissioni grazie alla trigenerazione

L’Impianto dello stabilimento di Dovera, contrattualizzato con E.ON consente di soddisfare oltre il 70% del fabbisogno energetico...

led

Protezione dei sistemi di illuminazione a LED dalle sovratensioni transitorie

La società per la gestione dell'energia Eaton ha raggiunto un traguardo storico nel campo della protezione da...

Efficientamento energetico

CSR: le aziende virtuose scelgono l’efficientamento energetico

2G Italia indica gli step necessari da compiere se si vuole investire in un nuovo progetto per l’efficientamento energetico

Pin It on Pinterest

Share This