La crescita del petrolchimico nel Golfo continua

1 Febbraio 2017

Secondo i dati di ArabPlast il settore petrolchimico è in crescita e questa tendenza positiva non dovrebbe subire alcuna flessione.

 

Al Dubai World Trade Centre è attualmente in corso l’ArabPlast 2017, dove la Cina è indubbiamente il paese con la presenza più forte. Alla manifestazione partecipano i principali attori nel settore dei materiali plastici e dell’industria petrolchimica dell’area MENA (Middle East and North Africa) e da Europa, Usa e Asia.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno deciso di investire cifre importanti nel settore petrolchimico che rappresenta il secondo più forte dell’area dei Paesi del Golfo, dietro solo al manifatturiero. Gli Emirati e l’Arabia Saudita hanno una quota di mercato di tutto rispetto: detengono insieme il 74% nell’area che riguarda il settore, che nei Paesi del Golfo da lavoro a 500.000 persone, di cui circa 143.000 solo per la petrolchimica.

Secondo i dati pubblicati da Arabplast, gli Emirati Arabi Uniti producono 13,7 milioni di tonnellate l’anno di prodotti petrolchimici, invece l’Arabia Saudita arriva a una quota di gran lunga superiore: 98,5 milioni di tonnellate.

Da un punto di vista generale la produzione ha raggiunto 144,6 milioni di tonnellate nel Golfo, praticamente il doppio ai livelli del 2005. Gli esperti dicono che la crescita è destinata a proseguire, infatti i consumi di prodotti petrolchimici sono in aumento e la produzione di materie plastiche ha un incremento atteso del 3,2% annuo fino al 2020.

Questo tipo di industria è davvero la regina del mercato e suscita molto interesse, tanto che Arabplast che lo scorso anno portò a Dubai 906 espositori da 41 Paesi e fece registrare più di 27.000 visitatori.

Satish Khanna, General Manager della società Al Fajer Information and Services, che organizza l’evento, ha dichiarato: “La nostra sfida è di ampliare l’eco dei nuovi prodotti, per questo la nostra piattaforma è fortemente orientata alla presentazione dei prodotti, ma anche all’interazione delle aziende perché si scambino esperienze e conoscenze. L’edizione 2017 vede una forte presenza di compagnie anche da India, Taiwan e Germania. La Cina, che rappresenta il mercato più forte per l’export dei prodotti petrolchimici del Golfo, è presente con 175 aziende”.

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

IVS 2024

Sono aperte le registrazioni per partecipare a IVS 2024

Un totale di 46 tra convegni, tavole rotonde, workshop, case study e laboratori per interpretare il cambiamento e approfondire le...

A&T 2024 fiera automazione torino

A&T 2024: 18 mila visitatori nei tre giorni di fiera

Oltre 6 mila passaggi giornalieri in mezzo alle tecnologie per l’industria nella Casa dell'Intelligenza Artificiale, novità di questa edizione. Il...

saras sarroch

I Moratti stipulano un accordo per la cessione di circa il 35% di Saras a Vitol

Il gruppo olandese rileva la quota di maggioranza della società petrolifera Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

IndustryChemistry

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a: Anes  Assolombarda