Piano nazionale integrato per l’energia e il clima

4 Aprile 2019
clima

I Ministri dello Sviluppo economico e dell’Ambiente hanno ufficialmente presentato il Piano nazionale integrato per l’energia e il clima(PNIEC). Fino al 5 maggio 2019, il PNIEC sarà in fase di consultazione pubblica: utilizzando il portale dedicato, tutti avranno la possibilità di formulare osservazioni, critiche e proposte in merito ai contenuti dei Piano.

La Commissione Industria, commercio, turismo del Senato ha pubblicato un dossier con i risultati di una consultazione pubblica sul “sostegno alle attività produttive mediante l’impiego di sistemi di generazione, accumulo e autoconsumo di energia elettrica”. Molti dei commenti arrivati nella fase di consultazione hanno riguardato la richiesta di sistemi di autoconsumo di energia sempre più collettivi (ad esempio, le comunità energetiche), nell’ottica di una maggiore partecipazione dei clienti del mercato elettrico sia dal lato della domanda che dell’offerta di energia. A breve la Commissione approverà una risoluzione finale di indirizzo al Governo, nella quale si prenderà atto dei risultati della consultazione.

Il Gestore dei servizi energetici ha pubblicato il bando relativo al Registro per gli impianti di biogas di potenza non superiore a 300 kW, che possono accedere agli incentivi secondo le “vecchie” modalitàe tariffe previste dal Dm 23 giugno 2016.

Il 26 marzo è arrivato il via libera del Parlamento Ue sulle proposte di riforma del mercato elettrico europeo; l’approvazione riguarda quattro proposte facenti parte del “Pacchetto per l’energia pulita”, presentato dalla Commissione Ue nel 2016. Tra le novità appena approvate, segnaliamo: l’introduzione di misure per una maggiore integrazione delle rinnovabili, più diritti per i consumatori di energia e l’eliminazione dei sussidi per le centrali elettriche più inquinanti.

Sul portale ENEA dedicato alle detrazioni per ristrutturazioni edilizie sono state pubblicate una serie di interessanti FAQ, riguardanti un ampio spettro di argomenti: procedure di trasmissione dei dati, interventi soggetti all’obbligo, problematiche di origine fiscale, calcolo degli importi detraibili e alcune dedicate alle diverse tecnologie che danno diritto all’agevolazione. Segnaliamo, in particolare, le FAQ relative agli impianti fotovoltaici e alla detraibilità dei sistemi di termoregolazione in caso di impianti di riscaldamento centralizzati.

Segnaliamo anche alcune interessanti novità provenienti dalle Regioni. La Sicilia ha pubblicato un bando che stanzia oltre 8 milioni di euro per favorire la realizzazione di impianti a fonti rinnovabili nelle aree rurali.

L‘Emilia Romagna, invece, supporta con un contributo a forfait i Comuni nella redazione dei Piani di azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC).
In Abruzzo è stato prorogato, dall’8 al 23 aprile, il termine ultimo per accedere al bando regionale che incentiva efficienza energetica, rinnovabili e cogenerazione nelle imprese. Il Molise, infine, ha rivisto le modalità di calcolo degli oneri istruttori da applicare ai procedimenti per il rilascio delle autorizzazioni uniche per la costruzione e l’esercizio di impianti FER.

ARTICOLI CORRELATI

Rem 2020

REM 2020, un'opportunità per le aziende interessate a realizzare il “GREEN DEAL”

La transizione verso un futuro sostenibile e carbon free impone una serie di soluzioni e scelte capaci di...

Politecnico di Torino

Eni e il Politecnico di Torino: una rinnovata alleanza per lo sfruttamento delle risorse energetiche marine

Il Rettore del Politecnico di Torino, prof. Guido Saracco, e l’Amministratore...

Damien Térouanne

Damien Térouanne è stato nominato nuovo ad di Engie Italia

Dal 1 gennaio 2020 Damien Térouanne ha preso le redini dell'organizzazione italiana per proseguirne il percorso strategico focalizzato sulla...

Pin It on Pinterest

Share This