SKF investe 225 milioni nei propri centri di distribuzione

12 Gennaio 2017
SKF

SKF vuole investire 225 milioni di corone svedesi (circa 24 milioni di euro) per ammodernare i centri di distribuzione in Europa e India. L’operazione ha un fine ben preciso: migliorare i tempi di consegna e i livelli di servizio, riducendo anche i livelli di giacenze lungo la catena logistica di SKF.

 

L’azienda, leader nel settore della produzione e vendita di cuscinetti volventi, ha già avviato un piano di investimenti internazionali, partendo da India e Belgio con 35 milioni di corone svedesi, ai quali si aggiungeranno ben 190 milioni nel corso del 2017 e 2018 per migliorare i centri di distribuzione esistenti in Francia, Svezia e Italia.

La prima tappa in questo percorso è stata l’inaugurazione del centro di distribuzione SKF di Pune in India, avvenuta il 13 dicembre 2016. La struttura, che è stata costruita appositamente, permette la chiusura di 15 dei 27 dei punti di stoccaggio già presenti in India, garantendo anche una maggiore disponibilità dei prodotti per clienti e concessionari.

L’SKF European Distribution Centre di Tongeren, situato in Belgio, è stato invece ammodernato nel corso del primo semestre del 2016. I nuovi impianti operano secondo il concetto “goods-to-man”, che prevede l’impiego di sistemi automatici di prelievo e meccanismi per la movimentazione più efficaci. Il risultato è un ambiente di lavoro più efficiente e corretto sotto il profilo ergonomico. I tempi necessari per prelevare, confezionare e spedire gli ordini ai clienti si riducono notevolmente.

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

webinar

Webinar B2Better su IoT e AI: l’automazione in laboratori e industrie

Il B2Better di martedì 4 ottobre 2022 vedrà la partecipazione del Dott. Gianluigi Ferrari, Professore Associato di Telecomunicazioni presso l’Università...

Paint & Coatings - Catalizzatore dell'innovazione

Paint & Coatings - Catalizzatore dell'innovazione

Paint & Coatings Italy riflette il contributo all'innovazione, allo sviluppo e alla produzione che l'Italia offre in questo importante mercato.

Biomedical Pharma acquista Chirlab

Biomedical Pharma acquista Chirlab

Biomedical Pharma, biomedicale pratese di respiro internazionale ha acquisito Chirlab 'intellectual property company', nata dall’incontro di ricercatori, clinici e manager...

Share This