Teledyne FLIR presenta le termocamere A500f/A700f

18 Giugno 2021
Teledyne

Le termocamere robuste FLIR A500f e A700f in configurazione Advanced Smart Sensor rilevano temperature elevate in ambienti estremi e integrano a bordo funzioni di analisi e allarme, ideali per il rilevamento precoce di incendi in ambienti industriali e per applicazioni di monitoraggio delle condizioni esterne.

Oltre a offrire funzioni di analisi avanzate su punti, aree, linee, poligoni e polilinee che migliorano la definizione delle aree di interesse e delle forme degli oggetti, le A500f/A700f aiutano le imprese commerciali e le industrie a proteggere le risorse, migliorare la sicurezza, massimizzare la continuità operativa e minimizzare i costi di manutenzione.

 

Rilevazione incendi e monitoraggio delle condizioni per gli impianti industriali

Per il rilevamento precoce degli incendi, le termocamere A500f e A700f possono identificare rapidamente l’aumento di temperatura associato a condizioni potenzialmente pericolose.

In presenza di fumo, queste termocamere possono fornire ai responsabili una maggiore consapevolezza per valutare e affrontare correttamente gli eventi. Entrambe le termocamere sfruttano la tecnologia Flexible Scene Enhancement (FSX), disponibile sui dispositivi antincendio portatili Teledyne FLIR K-Series. Il risultato è un’immagine termica estremamente nitida e definita, che mostra i più piccoli dettagli dei contorni catturati dalla telecamera a luce visibile incorporata, permettendo agli operatori di riconoscere più facilmente oggetti e persone.

Le A500f/A700f sono anche strumenti efficaci per il monitoraggio delle aree di stoccaggio degli inceneritori, grazie alla capacità di generare avvisi precoci automatici in caso di potenziali problemi negli impianti di gestione rifiuti o nelle aree di raccolta del carbone che operano 24/7.

Anche gli impianti di produzione, le aree destinate alla lavorazione di prodotti chimici o le sottostazioni elettriche, che utilizzano un linguaggio comune di comunicazione e controllo, possono trarre vantaggio dall’uso delle A500f e A700f per applicazioni che esulano dal rilevamento incendi. Queste termocamere consentono di ridurre i costi di manutenzione identificando precocemente le anomalie termiche associate a problemi meccanici, prolungando la vita dei componenti dell’impianto e massimizzando la continuità operativa.

 

Robustezza e range termico efficaci per applicazioni all’aperto

Dotate di una custodia protettiva IP67 progettata per resistere a temperature comprese tra -30° e 50 °C (-22 °F – 112 °F), le termocamere A500f/A700f sono indicate per ambienti difficili e sono sufficientemente discrete da scoraggiare i malintenzionati. Inoltre, questi modelli utilizzano un singolo cavo PoE (Power-over-Ethernet) sia per l’alimentazione, che per la comunicazione, contribuendo a ridurre ulteriormente i punti di guasto.

Le A500f/A700f offrono prestazioni termografiche eccellenti con una risoluzione di 464 × 348 (161.472) per la A500f e 640 × 480 (307.200) pixel termici per la A700f. L’accuratezza delle misurazioni di temperatura è di ±2 °C (±‐3,6 °F)

La A500f ha un range di rilevazione della temperatura tra -20° e 1500 °C (-4° – 2732 °F), mentre la A700f ha un range di temperatura tra 20° e 2000 °C (68° – 3632 °F) per il rilevamento di combustione di sostanze chimiche e altri rischi di incendi estremi in ambito industriale.

Grazie alla disponibilità di ottiche termiche da 14° a 42° e alla telecamera HD incorporata, questi dispositivi soddisfano le esigenze della maggior parte delle applicazioni di monitoraggio delle condizioni esterne e di rilevamento incendi.

 

Integrazione e configurazione facili

L’installazione delle termocamere FLIR A500f/A700f è facile. I due modelli sono conformi ONVIF e si integrano facilmente in soluzioni di sicurezza VMS e NVR standard, incluso il controllo pan/tilt.

Per le integrazioni VMS, i flussi termici e visibili possono essere visualizzati indipendentemente o simultaneamente. Le termocamere sono facili da aggiungere, impostare e utilizzare in sistemi HMI (Human Machine Interface) SCADA(supervisione e acquisizione dati), offrendo ai fornitori di soluzioni di sistemi di automazione un ampio vantaggio competitivo. Sia A500f che A700f supportano pienamente i protocolli IIoT, come MQTT (Message Queuing Telemetry Transport) e RESTful API con una chiave token di sistema univoca per una maggiore sicurezza.

Le FLIR A500f e A700f sono già disponibili presso i distributori Teledyne FLIR.

 

Per maggiori informazioni, visita il sito.

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

plastica riciclata

Additivi che migliorano la qualità della plastica riciclata

BASF lancia una nuova gamma di additivi che migliorano la qualità del materiale poliolefinico post-consumo e post uso industriale per...

La tecnologia waste-to-methanol converte chimicamente rifiuti urbani altrimenti smaltiti in discarica o avviati all’incenerimento, in un gas di sintesi da cui si ottiene il metanolo.

Patto per la tecnologia 'waste to methanol'

MyRechemical e Johnson Matthey cooperano per sviluppare commercialmente la tecnologia 'waste-to-methanol' a livello mondiale e...

Nuovi prepolimeri Low-Free di LANXESS

Nuovi prepolimeri Low-Free di LANXESS

Dall'azienda leader nella produzione di specialità chimiche LANXESS arrivano due nuovi prepolimeri a bassissimo contenuto di diisocianato...

Share This