Vanzetti Engineering, l’innovazione domina i mari

29 Giugno 2020
Vanzetti

Per le applicazioni del Gas Naturale Liquefatto in ambito navale, Vanzetti Engineering propone le pompe centrifughe sommerse delle serie ARTIKA e quelle a pistoni della serie VT-3

 

Il Gas Naturale Liquefatto è il combustibile pulito ed economico del futuro navale. Le nuove norme sulle emissioni solforose nel Mar Baltico e nel Mare del Nord, e la loro estensione al Mediterraneo, alle coste degli Stati Uniti e probabilmente a quelle di alcuni Paesi asiatici, stanno fortemente incentivando l’innovazione e gli investimenti relativi al Gas Naturale Liquefatto in ambito navale.

 

Tutti i principali player di questo settore hanno iniziato ad investire in tecnologia, infrastrutture, motori dual-fuel o esclusivamente a gas per navi e traghetti e in nuove navi per il bunkeraggio LNG.

Attraverso la ricerca, lo sviluppo e la profonda conoscenza delle applicazioni criogeniche, Vanzetti Engineering nel 2006 ha iniziato a lavorare nel settore del metano liquido per uso navale e oggi rappresenta uno degli attori di maggior successo nelle applicazioni LNG Marine a bassa pressione.

Negli ultimi anni, l’azienda ha anche iniziato a lavorare sulle applicazioni LNG Marine ad alta pressione, con l’obiettivo di diventare uno dei principali attori anche per le applicazioni Marine HP.

Tutti i modelli di pompe centrifughe sommerse di Vanzetti Engineering possono essere approvati per classe e, a seconda delle loro dimensioni (proporzionali alla portata) e del numero di stadi (proporzionale alla pressione), possono essere utilizzati come:

  • Pompe per spray o stripping a bordo di metaniere e navi per il bunkeraggio di LNG
  • Pompe principali o di back up per fornire gas a motori navali a bassa pressione, con pressione differenziale fino a 20 bar
  • Pompe di carico da piccole a medie
  • Pompe per il bunkeraggio da nave a nave
  • Pompe booster/FSRU, con pressione differenziale fino 55 bar.

Queste pompe possono essere montate sul fondo dei serbatoi LNG o dentro criostati sottovuoto, installati ai piedi dei serbatoi. In entrambi i casi, il progetto della serie ARTIKA, senza guarnizioni e con i cuscinetti costantemente lubrificati dal LNG, permette il mantenimento delle condizioni di freddo per operazioni di avvio e stop veloci ed efficienti e bassa necessità di manutenzione.

 

Applicazioni navali ad alta pressione

Vanzetti Engineering ha recentemente investito nella ricerca e sviluppo del nuovo modello VT-3: una nuova pompa alternativa progettata e costruita secondo le norme di classificazione navale.

La pompa VT-3 può essere impiegata come pompa ad alta pressione per fornire gas ai motori MAN MEGI. E’ disponibile in configurazione TRIPLEX, con portata fino a 14 m3/h e pressione fino a 350 bar.

La pompa VT-3 può essere fornita su skid, anch’esso con certificazione navale, con tutti gli accessori tra cui sensori, strumenti e valvole utili per un controllo sicuro e affidabile della pompa.

Per alimentare navi equipaggiate con motori a due tempi MAN MEGI, i modelli VT-3 sono la soluzione ideale in termini di prestazioni, sicurezza, affidabilità e bassa necessità di manutenzione.

 

Pompe sommerse ARTIKA

I modelli di pompe sommerse ARTIKA possono rifornire di LNG con diverse portate e pressioni. Ad esempio, il modello ARTIKA 300-2S può raggiungere portate fino a 300 m3/h ad una pressione differenziale fino a 12 bar, assicurando così un funzionamento veloce ed affidabile. Tutte le pompe Vanzetti Engineering possono essere certificate in funzione della classe navale richiesta per il progetto. Sicurezza e altissima affidabilità sono alla base della progettazione di Vanzetti Engineering.

Con innumerevoli progetti navali completati e con decine in portafoglio, le pompe sommerse ARTIKA sono la riposta ottimale a diverse esigenze per metaniere piccole, medie e grandi: Fuel Gas pumps, Spray Pumps, Stripping Pumps, Cargo Pumps.

In funzione delle specifiche richieste, i modelli ARTIKA possono pompare LNG da portate molto basse a più alte, con pressioni differenziali che possono variare dai livelli minimi a circa 20 bar necessari per i motori due tempi XDF.

 

Una soluzione per ogni esigenza

In funzione del tipo di motore e delle sue caratteristiche, le pompe possono essere sommerse della serie ARTIKA oppure a pistoni della serie VT-3.

Queste due famiglie possono essere applicate ad ogni tipo di nave con motori a Gas Naturale Liquefatto. Vanzetti è l’unico fornitore di tutte le pompe criogeniche delle navi da crociera con motori LNG della Carnival Corporation.

Vanzetti Engineering ha fornito, inoltre, le pompe per il Fuel Gas System per i catamarani LNG della Royal Doeksen, con livelli di portata richiesta particolarmente ridotti. Il modello ARTIKA 120-3S garantisce prestazioni stabili ed affidabili anche in tali circostanze di lavoro.

Le portacontainer come la Wes Amelie (nave convertita) o le Nordic Hamburg (di nuova costruzione) sono solo alcuni esempi delle numerose applicazioni a bassa portata delle pompe ARTIKA: nel primo caso per motori a quattro tempi, nel secondo per motori a due tempi XDF. Il modello ARTIKA 120 è modulare da 3 a 6 stadi e consente di coprire l’intera gamma dei motori navali.

La prima metaniera LNG Car Carriers transatlantica Post Panamax costruita, posseduta e gestita da Siem Car Carriers sarà equipaggiata con motori a due tempi MAN MEGI e con le pompe VT-3 di Vanzetti Engineering. In funzione dei consumi del motore, la pompa VT-3 può essere customizzata in configurazione Simplex, Duplex o Triplex.

Tra i progetti di successo di Vanzetti Engineering rientra anche la nave gru semi-sommergibile (SSCV) Sleipnir, dove sono installate 16 pompe ARTIKA 160 e le petroliere con propulsione a metano costruite da Samsung Heavy Industries.

 

Floating Storage Regasification Units (FSRU)

Per quanto riguarda le applicazioni FSRU (Floating Storage Regasification Units), gli ordini per questa tipologia di nave sono in costante crescita, essendo un’ottima soluzione per un efficiente ed economico rifornimento di gas a centrali elettriche, aree industriali, città costiere e isole sprovviste di rete gas.

In base alle esigenze del cliente, Vanzetti Engineering può fornire diverse soluzioni per i progetti FSRU. La più richiesta è la pompa ARTIKA 200-4S che può garantire una portata di oltre 30 m3/h a 35 bar, ma una valida alternativa è anche la nuova ARTIKA 200-6S capace di raggiungere 55 bar di pressione differenziale.

Queste pompe possono essere installate in serbatoio o in criostato. La loro elevatissima affidabilità garantisce un’operatività continua per tutte le applicazioni.

 

Fonte: Ufficio Stampa Vanzetti Engineering

ARTICOLI CORRELATI

Riduttori industriali

Innovazione tecnica nei processi di miscelazione e agitazione

I riduttori industriali MAXXDRIVE® NORD sono una soluzione eccellente per l’uso nei grandi miscelatori e assicurano un funzionamento affidabile anche...

Vipa 1

SLIO PLC 019PN di Vipa, più memoria e maggiori performance

La gamma SLIO di VIPA Italia si amplia con il nuovo SLIO PLC 019PN, un innovativo sistema di controllo dotato...

Saver PP15

Dräger Saver PP15 versione per impiego fino a -30°C

Nelle situazioni di emergenza, le condizioni possono peggiorare rapidamente: l’aria si riempie di fumo o gas tossici e...

Pin It on Pinterest

Share This