Victrex festeggia i quarant’anni di successi del PEEK e un futuro pieno di idee

13 dicembre 2018
Victrex

Jakob Sigurdsson: “il PEEK è un’invenzione che ispira gli altri ad inventare.”

 

Il novembre del 1978 ha segnato l’invenzione del PEEK (polietereterchetone), un nuovo polimero ad elevate prestazioni (HPP). I successivi 40 anni hanno creato un percorso di innovazione pionieristica, nell’ambito di una vasta gamma di settori industriali e spesso in applicazioni molto difficili che, inizialmente, non sembravano i candidati adatti per essere realizzati in materiali termoplastici. La guida dinamica verso il successo di questo polimero versatile e rivoluzionario è stata Victrex, sviluppando nuovi mercati e applicazioni per il PEEK, il polimero appartenente alla famiglia dei PAEK. La società ha contribuito al progresso di questo materiale, così come alle sue applicazioni portandole sempre al livello successivo, con formati di prodotto come film, tubazioni, fibre e componenti – come nel caso degli ingranaggi – che attualmente fanno parte dell’offerta di soluzioni Victrex. Come conseguenza, tali sviluppi hanno contribuito a trasformare la vita delle persone, interi comparti industriali e l’operatività della società stessa. Ad oggi, il potenziale per ulteriori innovazioni rimane molto elevato.

“Il PEEK è un’invenzione che ispira gli altri ad inventare,” afferma Jakob Sigurdsson, CEO Victrex. “L’offerta di soluzioni è ciò che motiva il continuo sviluppo della nostra offerta a base di VICTREXTM PAEK, sia che questo significhi nuovi gradi di polimeri, nuovi formati prodotto o componenti in aree selezionate.” Attualmente, i prodotti della società sono usati in contesti molto impegnativi compresi circa 9 milioni di dispositivi medicali impiantabili, oltre 75 milioni di tenute, 100 milioni di macchine industriali, 500 milioni di applicazioni automobilistiche e 4 miliardi di telefoni.
“Essere un mero fornitore di materiali per un materiale termoplastico così altamente specializzato non è sufficiente,” aggiunge Sigurdsson. “Disponiamo di un’offerta di soluzioni completa e lavoriamo in qualità di partner con i nostri clienti, con i centri di ricerca e le università al fine di ottenere ulteriore potenziale da questo polimero e contribuire alla costruzione di mercati e di sviluppare le applicazioni del futuro.”

L’innovazione continua 

Dopo che il PEEK ha iniziato a colpire l’immaginazione di una manciata di persone, il primo lotto dell’HPP è stato prodotto alla ICI2) , la grande società chimica, il 19 novembre del 1978. Solo a tre anni di distanza dalla commercializzazione dei primi polimeri PEEK, era seguita la famiglia “VICTREX PEEK”, compresi prodotti caricati con vetro e con carbonio. Oggi, questo versatile materiale è utilizzato per risolvere sfide progettuali complesse, spesso in sostituzione dei metalli. Ma, la cosa più importante, è che continua a stimolare attivamente l’innovazione con la ricerca di applicazioni migliori, dotate di un eccellente rapporto costo-benefici e vantaggi ambientali. I compositi VICTREX AETM 250 e la joint-venture con la TxV finalizzata all’aerospaziale, l’estensione del nuovo portfolio con i gradi per l’alimentare VICTREX FGTM, le piastre bio-medicali per i traumi e le protesi dentali del settore dentistico, insieme ai nuovi prodotti PAEK per la produzione additiva (AM) in corso di sviluppo, segnano le pietre miliari del lungo percorso Victrex nell’ambito dei PEEK/PEAK dei prossimi quarant’anni.

“Oggi, l’impatto del PEEK si può vedere nel cielo, nelle profondità dell’oceano e persino sotto la pelle. Non sembrano esserci limiti ai modi in cui le persone possono trasformare il PEEK in soluzioni brillanti,” aggiunge Sigurdsson. “Pur avendo iniziato con un piccolo gruppo di addetti, oggi la società conta oltre 900 persone che ogni giorno lavorano e si impegnano sul PEEK nel mondo, segnando successi in Asia, negli Stati Uniti, così come in Europa. Disponiamo di tre impianti produttivi di polimeri all’avanguardia con una capacità
nominale produttiva totale di 7150 tonnellate. Abbiamo anche impianti che ci consentono di produrre film, tubazioni, nastri in compositi e altri formati di prodotto e componenti. Anche se siamo cresciuti in misura molto significativa, il cuore della nostra attività rimane con i clienti e nella focalizzazione sull’innovazione, la conoscenza e la passione dei nostri addetti.”
La passione pioneristica per il PEEK Uno dei primi pionieri è stato Wolfgang Reimer, Global Strategic Accounts Manager alla Victrex. Fin dall’inizio del 1980 Reimer era convinto che il materiale si sarebbe sviluppato velocemente con un grosso impatto su moltissime industrie e generazioni future. “Il PEEK rappresentava un grande potenziale. Tuttavia, in quanto realtà molto piccola e specialistica, dovevamo costruire una credibilità, provando che, sia noi sia il PEEK, potevamo rispondere alle aspettative dei clienti. Inoltre, sapevamo che nonostante l’idea innovativa potesse essere sviluppata in un tempo molto breve o immediatamente, il successo di un’attività non segue la stessa velocità. Le prime applicazioni di tenuta, ad esempio, sono state sviluppate parecchio tempo fa. Oggi, le tenute a base di VICTREX PEEK sono utilizzate ad esempio in molte applicazioni del settore automobilistico e dell’energia, nonché in macchine industriali.”

Un HPP relativamente giovane e le ragioni del suo successo

Le proprietà d’inerzia dei versatili polimeri PAEK rappresentano il motivo principale del loro successo. Questa famiglia di polimeri è idealmente adatta per contesti estremi e molto difficili. Mentre i materiali alternativi possono rispondere a specifici requisiti, i PEEK si collocano all’apice della piramide polimerica e possono offrire requisiti multipli. Le loro proprietà comprendono la leggerezza, la resistenza meccanica elevata, una notevole resistenza all’usura, alle alte temperature, alla fatica e alle sostanze chimiche aggressive.
Nell’insieme, tali proprietà eccezionali contribuiscono a migliorare l’efficienza dei consumi carburanti, ad allungare la vita utile dei particolari, a garantire maggiore comfort (con operatività dolce, meno rumorosa), ad offrire una maggiore libertà di design e una migliore efficienza economica. Una seconda ragione importante è che Victrex ha deciso di concentrarsi strategicamente su questa famiglia di HPP PAEK, impegnandosi nell’innovazione, nel successo e nella capacità di fornire ai propri clienti soluzioni complete.

 

Fonte: Victrex

ARTICOLI CORRELATI

Orion Engeneered

Orion Engineered Carbons: a Ravenna una nuova produzione di nero di carbonio nel rispetto dell'ambiente

Non aumentano le emissioni di polveri e diminuiscono anzi significativamente le emissioni di ossidi di azoto (NOx)

Coperion

Coperion e Coperion K-Tron alla K 2019

All’insegna del motto “Making more out of your plastics”, Coperion e Coperion K-Tron partecipano alla K 2019, dal 16 al...

Fischer

La piattaforma tecnologica Fischer FreedomTM continua a raccogliere meritati successi internazionali nel settore

In un solo anno, il connettore Fischer LP360TM ha infatti vinto quattro premi

Pin It on Pinterest

Share This