La Società Agricola Cooperativa Gemerello sceglie agenitor di 2G

13 dicembre 2017
agenitor di 2G

La serie agenitor di 2G per abbassare le emissioni di azoto e ottenere un risparmio generale

 

2G Italia Srl, filiale italiana di uno dei maggiori produttori mondiali di impianti di cogenerazione per la generazione decentrata e fornitura di energia elettrica e calore, presenta la scelta efficiente della Società Agricola Cooperativa Gemerello, che ha adottato un cogeneratore agenitor 408 alimentato a biogas da 300 kW aumentando in maniera considerevole la potenza energetica a propria disposizione.

La Cooperativa Gemerello è nata grazie alla cooperazione tra l’Azienda Agricola La Maddalena, proprietaria delle strutture e dei bovini e il socio Magnano Corrado, che principalmente coltiva frutta, verdura e cereali. Da quattro generazioni la famiglia Busso, proprietaria dell’Azienda Agricola in provincia di Torino, sceglie con cura particolare i bovini destinati all’ingrasso.

“Abbiamo identificato questa soluzione desiderando abbattere in maniera considerevole le emissioni di azoto della nostra azienda agricola e ricercando un efficientamento dei costi generali”, dichiara Marco Busso, titolare dell’azienda La Maddalena. “Visto l’elevato numero di capi presenti avevamo un naturale interesse per la produzione di energia da biogas e ci è parsa una scelta naturale quella di implementare e aumentare la potenza dell’impianto”.

La Cooperativa Gemerello ha adottato il cogeneratore 2G agenitor 408 alimentato a biogas. L’impianto, realizzato interamente da 2G, è andato a sostituire un motore esistente che aveva una potenza totale di 250 kW. L’impianto attuale possiede un rendimento elettrico di 300 kW e uno termico di 308 kW e tutte le caratteristiche proprie e innovative della serie agenitor. I prodotti della serie agenitor possiedono, infatti, una geometria della camera di combustione modificata che consente di ottimizzare l’intero ciclo termodinamico permettendo un raggiungimento di livelli di efficienza molto elevati con un valore complessivo di oltre l’83%.

“Stiamo da qualche tempo portando avanti un percorso di ristrutturazione aziendale che punta, oltre alla progettazione, installazione e manutenzione di impianti proprietari anche alla sostituzione di vecchi impianti realizzati da altre realtà”, dichiara Christian Manca, CEO di 2G Italia. “La nostra è un’azienda storica e di qualità che produce motori altamente performanti e che hanno prestazioni uguali, se non superiori, ai marchi più utilizzati globalmente”.

L’impianto è progettato come un modulo compatto chiavi in mano con un montaggio modulare che ne facilita l’installazione anche in luoghi poco accessibili. È molto affidabile nelle normali operazioni di avvio-arresto grazie alle componenti del motore altamente resistenti. Grazie all’alta affidabilità e alla robustezza che lo contraddistingue necessita di bassa manutenzione.

Con una potenza installata di oltre 10.000 kW la serie agenitor è uno dei prodotti di punta dell’azienda. Lo sviluppo, compreso il sistema di controllo, effettuato per intero da 2G, garantisce qualità e caratteristiche uniche sul mercato. Il rispetto del limite di emissioni permette di ottenere un aumento complessivo del rendimento elettrico. Pistoni in acciaio e non più in alluminio, teste a 4 valvole e non più a 2, una geometria del pistone brevettata e consumi dell’olio ridotti della metà contribuiscono ad ottenere un notevole risparmio economico

Conclude Manca: “Abbiamo fornito questo impianto chiavi in mano in collaborazione con un partner del luogo. Stiamo lavorando molto e pensiamo che collaborare, tramite partnership, con aziende – siano esse Esco o progettisti – possa dare un contributo di notevole sviluppo al nostro business”.

L’azienda agricola Cooperativa Gemerello ha in progetto di implementare il servizio con un contratto di manutenzione full service.

Fonte 2G Italia

ARTICOLI CORRELATI

Ananas Liver

Ananas Liver ha vinto l'Open Accelerator di Zambon Group

Le nanoparticelle smart ed eco-friendly per curare le malattie autoimmuni del fegato vincono il primo premio

Petrolchimico 4.0: il 30 novembre appuntamento a Milano

Mancano pochi giorni a mcT Tecnologie per il Petrolchimico: ecco cosa prevede il programma!

Da Balluff un sensore di temperatura a infrarossi con IO-link

Balluff presenta un sensore di temperatura a infrarossi con IO-link