Advanced Sensor Technologies sceglie il PPS Ryton di Solvay

20 Febbraio 2018
PPS Ryton

Advanced Sensor Technologies sceglie il PPS Ryton di Solvay per alloggiamenti di sensori ad alta resistenza chimica e termica, destinati a processi di trasformazione industriali complessi

 

Solvay, uno dei principali fornitori globali di polimeri ad alte prestazioni, ha annunciato di recente che Advanced Sensor Technologies Inc. (ASTi) ha selezionato il solfuro di polifenilene (PPS) Ryton® per stampare gli involucri protettivi di due sensori di categoria industriale. I sensori, studiati per valutare il pH o il potenziale di ossido-riduzione (ORP) nei processi industriali, sono contenuti in alloggiamenti stampati in Ryton R-4-230BL, un compound avanzato a base di PPS rinforzato con 40% di fibra di vetro, che unisce in sé migliore lavorabilità, eccellente rigidità ed alta resistenza chimica anche a temperature elevate.

ASTi, una società che progetta sensori elettrochimici per applicazioni di laboratorio, medicali ed industriali, ha scelto di racchiudere i suoi sensori a stato solido di pH e di ORP in alloggiamenti stampati in Ryton R-4-230BL, per proteggerli dagli ambienti aggressivi tipici del controllo e monitoraggio di processo in linea. Questo particolare grado di PPS Ryton scelto da ASTi offre un insieme ottimale di eccellente lavorabilità, elevata resistenza ad una vasta serie di prodotti corrosivi, eccellente stabilità dimensionale, in grado di consentire lo stampaggio di componenti complessi con tolleranze molto ristrette.

Il PPS Ryton è affidabile e mantiene la sua resistenza chimica e la sua rigidità, anche dopo un’esposizione prolungata a temperature fino a 200°C (392°F) e, a seconda dell’applicazione, è in grado di mantenere le sue proprietà per brevi periodi fino a temperature di 260°C (500°F).

ASTi si sta affidando in misura sempre maggiore alla vasta gamma di polimeri avanzati di Solvay per sviluppare prodotti destinati ai settori medicale, biofarmaceutico ed industriale, ma abbiamo constatato che l’esclusivo insieme di proprietà del PPS Ryton®  era il più adatto per l’ambiente in cui sensori di pH e di ORP dovranno funzionare”, ha affermato Martin Patko, presidente e fondatore di ASTi. “Il PPS Ryton promette di ottimizzare le prestazioni e la durata utile di questi sensori e di altre applicazioni future richiedenti una combinazione di resistenza chimica, prestazioni elettriche e rigidità”, ha concluso Patko.

 

Fonte Solvay Specialty Polymers

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

processori Google Cloud

Bayer accelera l'R&D in-silico con i processori Google Cloud

La multinazionale tedesca intende sfruttare la potenza di calcolo ad alte prestazioni di Google Cloud per aumentare l'efficienza nella scoperta,...

Le nuove sfide della meccatronica in Italia

Le nuove sfide della meccatronica in Italia: asset tangibili e intangibili in versione 5.0

Gli Stati Generali della Meccatronica, evento di avvicinamento alla Fiera Internazionale A&T, realizzano la...

Soluzione all-in-one per il monitoraggio di pressione nella lavorazione del plasma

Soluzione all-in-one per il monitoraggio di pressione nella lavorazione del plasma

Il trasmettitore di pressione UPT-2x di WIKA è una soluzione completa che soddisfa i requisiti di...

Share This