Da rifiuto a risorsa: gli scarti delle fonderie ritornano in circolo

8 Settembre 2022
Da rifiuto a risorsa: gli scarti delle fonderie ritornano in circolo

Sebbene le attività delle fonderie nella produzione metallica siano caratterizzate da complessi processi produttivi che comportano la produzione di rifiuti difficili da gestire, il team di Cyrkl è riuscito a trovare degli utilizzi alternativi per alcuni tra i più comuni materiali di scarto.

 

La sabbia da fonderia usata può avere una seconda vita: vediamo alcuni esempi più da vicino. 

 

 

La sabbia che si forma nel processo di stampaggio dei metalli può essere di diverse qualità. Quando la qualità è inferiore e non consente alla sabbia di essere riciclata, spesso queste sabbie finiscono in discarica. Smaltire questo rifiuto in discarica significa sprecare una preziosa risorsa naturaleInfatti la sabbia è una materia prima richiestissima il cui consumo sta aumentando e di conseguenza la sua domanda di cui ci si aspetta un aumento del 45% entro il 2060.

Il team di Cyrkl ha aiutato diverse aziende ad evitare che la sabbia usata finisse in discarica trovando dei partner interessati a riutilizzarla. In primis, sono stati svolti dei test sui diversi materiali di scarto attuando un processo di certificazione. Questo perché, l’analisi del materiale consente di riuscire a valorizzare quanto più possibile lo scarto. Una volta certificato il materiale, il team di esperti di rifiuti è stato in grado di classificare le sabbie come sottoprodotto anziché come rifiuto

La fitta rete commerciale di Cyrkl consente alle sabbie classificate come sottoprodotti di essere considerati un materiale interessante da parte di alcuni partner iscritti alla piattaforma. Infatti in diversi casi, la sabbia da fonderia usata è stata impiegata per la preparazione di miscele di gesso o come sabbia da riempimento.

Come riutilizzare o riciclare gli abrasivi

A seconda della composizione dell’abrasivo il team di Cyrkl è in grado di trovare soluzioni di riciclo o riutilizzo di questo scarto da fonderia. Quando si tratta di abrasivi composti da gusci di noce o graniglia di mais, i consulenti hanno controllato la composizione del materiale per verificare che non contenesse sostanze pericolose e hanno optato per il loro compostaggio.

Nel caso di abrasivi formati da granuli di plastica e metallo è possibile riciclarli, e nel caso di materiali metallici è probabile che questo materiale venga acquistato con un prezzo di acquisto positivo. Per quanto riguarda i granulati di silice e ceramica possono essere utilizzati come materiale di riempimento nel trattamento dei terreni, come la sabbia di scarto. 

Infine, per gli abrasivi in corindone (ossido di alluminio) Cyrkl è in grado di trovare partner disposti a  riciclarli che offrono un prezzo d’acquisto positivo. In un caso specifico è stato ricavato un risparmio annuale di circa 7.000 euro.

Il grande potenziale dei Big Bags usati

Il rifornimento di materie prime nelle fonderie avviene attraverso l’utilizzo di diverse tipologie di imballaggi, tra cui i Big Bags. Nonostante questo sia un imballaggio facilmente riutilizzabile una volta usati nelle fonderie diventano spesso sporchi, polverosi e strappati rendendo molto difficile il loro riutilizzo. 

A seconda del loro stato Cyrkl è in grado di trovare le soluzioni ottimali per riutilizzare, riciclare o eventualmente smaltire questo tipo di imballaggio. Infatti a seconda della loro quantità e qualità è possibile determinare modi in cui riutilizzare alcuni Big Bags destinati al riciclo e/o vendere quelli riutilizzabili. In alcuni casi può risultare conveniente acquistare una lavatrice per plastica, in altri è sufficiente connettersi con un partner adatto in grado di pulirli

Per esempio, grazie ad una consulenza di Cyrkl è stato possibile separare i Big Bags a seconda del loro stato riuscendo a valorizzare il potenziale di ognuno di loro. Il risparmio ottenuto solamente da una migliore gestione dei Big Bags è ammontato a circa 1000 euro annuali con un risparmio di 5 tonnellate di CO2

L’ottimizzazione dei costi di gestione di questo imballaggio rappresenta un grande punto di forza della piattaforma. Essendo uno tra i materiali più scambiati su Cyrkl, il marketplace è riuscito a costruire una fitta rete di utilizzatori di Big Bags.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Lavapezzi biologica a pennello sicura ed ecologica

Sicurezza sul lavoro e tutela dell’ambiente in azienda

Mewa Bio-Circle è la lavapezzi biologica a pennello che rimuove la sporcizia da utensili e parti metalliche in modo ecologico...

smaltimento 3.0

Qualità e sicurezza in materia di rifiuti industriali: nasce Smaltimento 3.0

'Smaltimento 3.0' è il primo impianto di controllo non invasivo progettato per risolvere tutte le problematiche relative allo smaltimento di...

Ecomondo e Key Energy: sistema della green economy

Ecomondo e Key Energy: sistema della green economy

Green economy: per circolarità e rinnovabili Italia all'avanguardia. Ecomondo e Key Energy di Italian Exhibition Group hanno chiuso i battenti...

Share This