Eni: avviata produzione dell’East Hub Development Project

9 Febbraio 2017
Eni

Eni ha avviato la produzione dell’East Hub Development Project, nel Blocco 15/06 del deep offshore angolano. I lavori sono iniziati in anticipo di ben 5 mesi rispetto al piano di sviluppo e con un time-to-market tra i migliori del settore.

 

La produzione dell’East Hub Development Project avviene attraverso l’unità galleggiante di produzione e stoccaggio (FPSO) Armada Olombendo, una nave che può produrre fino a 80.000 barili di petrolio e comprimere fino a 3,4 milioni di metri cubi di gas al giorno. Dotata di 9 pozzi sottomarini e 4 collettori posti a una profondità di 450 metri, la FPSO Olombendo metterà in produzione il campo di Cabaça South East, a 350 chilometri a nordovest di Luanda e 130 chilometri a ovest di Soyo.

La produzione dell’East Hub Project si va sommare a quella del West Hub Project, dove la  FPSO N’Goma ha già allacciato i campi di Sangos, Cinguvu, Mpungi e Mpungi North. Quest’anno è stato previsto che il Blocco 15/06 raggiungerà un picco di produzione di 150.000 barili.

“Siamo orgogliosi di quello che abbiamo saputo fare nel Blocco 15/06” ha dichiarato l’AD di Eni Claudio Descalzi, che ha anche aggiunto: “Grazie alle nostre conoscenze e competenze nell’ambito dell’esplorazione, abbiamo scoperto un totale di 3 miliardi di barili di olio in posto in 10 scoperte commerciali. Inoltre, grazie alla nostra visione nello sviluppo dei giacimenti e nella gestione dei progetti, siamo riusciti ad avviare l’East Hub con un time-to-market di 3 anni e un anticipo di 5 mesi rispetto al programma originario”.

Descalzi ha anche fatto il punto sulla situazione dei campi: “Con Cabaça South East salgono a 5 i campi già in produzione, e altri 2 verranno avviati entro il 2018, a riprova della capacità dell’Eni di realizzare progetti all’avanguardia in Angola e nel mondo. Tutto ciò è stato possibile grazie al supporto di Sonangol e al nuovo modello operativo di Eni, che ci consente di essere sempre più parte attiva nello sviluppo integrato dei progetti.”

Il Blocco 15/06 è operato da Eni con una quota del 36,84%, mentre Sonangol Pesquisa e Produção detiene il 36,84% e SSI Fifteen Limited il 26,32%. Eni è presente il Angola sin dal 1980, tramite la controllata Eni Angola. La produzione equity nel 2016 è di 124.000 barili di olio equivalente al giorno.

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

TotalEnergies punta sui polimeri riciclati per uso alimentare

TotalEnergies punta sui polimeri riciclati per uso alimentare

TotalEnergies ha aderito a NEXTLOOPP, un'iniziativa che riunisce 48 aziende della catena del valore della plastica che mira a creare...

Tecnologie per idrogeno pulite: Europa al top nei brevetti

Tecnologie pulite per l'idrogeno: Europa al top nei brevetti

I brevetti sull'idrogeno si spostano verso tecnologie pulite con Europa e Giappone in testa, secondo i risultati di uno studio...

ButanGas con IBM per migliorare performance e disponibilità dei servizi

ButanGas con IBM per migliorare performance e disponibilità dei servizi

La collaborazione di ButanGas ha portato all’adozione della tecnologia IBM Power per aumentare la reattività dei sistemi e migliorare la...

Share This