Olanda, nuova bioraffineria produrrà bioplastiche

10 Febbraio 2017
bioplastiche

AkzoNobel, Avantium, Chemport Europe, RWE e Staatsbosbeheer hanno deciso di unire le forze per costruire una nuova bioraffineria che produrrà bioplastiche a Delfzijl, in Olanda

 

L’obiettivo sarà quello di produrre materie complesse partendo del glucosio a elevata purezza e della lignina, derivati da biomasse non edibili come i sottoprodotti dell’industria agroforestale e cartaria. Il processo di fermentazione a basso costo Zambezi, messo a punto da Avantium, sarà la chiave per raggiungere questo importante risultato.

Il glucosio sarà poi la base per la produzione di materiali biobased, tra cui bioplastiche come acido polilattico (PLA, il materiale più usato nella realizzazione di prodotti mediante l’utilizzo di macchine di prototipazione rapida), polietilen-furanoato (PEF, un poliestere ottenuto  con tecnologia brevettata “YXY”) e poli-idrossi-alcanoati (PHA, polimeri termoplastici duttili e più o meno elastici in base alla loro composizione chimica), mediante processi di fermentazione o catalitici. Riguardo la lignina l’utilizzo sarà diverso, infatti verrà destinata alla produzione di energia.

L’impianto verrà costruito nel polo chimico di AkzoNobel di Delfzijl, ma solamente dopo la validazione del processo in un impianto dimostrativo: tale struttura sarà progettata per essere facilmente scalata alla produzione commerciale.

Staatsbosbeheer, ente pubblico forestale, garantirà l’approvvigionamento di materie prime cellulosiche, mentre la compagnia energetica RWE Generation metterà in dotazione alcuni feedstock e userà la lignina nelle sue centrali. Chemport Europe si occuperà di fornire supporto strategico al progetto.

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Primo simulatore 3D al mondo per la radioterapia

Primo simulatore 3D al mondo per la radioterapia

Dassault Systèmes, Institut H. HARTMANN e Institut Rafaël presentano il progetto VORTHEx.

Nuove norme dell'UE per la plastica riciclata in imballaggi alimentari

Nuove norme UE per la plastica riciclata in imballaggi alimentari

Le nuove norme adottate consentono ai produttori di alimenti di usare più plastica riciclata negli imballaggi alimentari.

Il Top nel controllo dell'inquinamento atmosferico

Il Top nel controllo dell'inquinamento atmosferico

La tecnologia di controllo dell'inquinamento atmosferico Dürr installata in uno dei più grandi sistemi RTO al mondo del gruppo Yisheng...

Share This