Eni lancia emissione obbligazionaria a tasso fisso

11 Settembre 2017
Eni lancia emissione obbligazionaria a tasso fisso

Eni lancia emissione obbligazionaria a tasso fisso e dà mandato ad alcune banche per l’organizzazione del collocamento del titolo

 

Pochi giorni fa Eni ha lanciato con successo un’emissione obbligazionaria a tasso fisso del valore nominale di 650 milioni di euro, collocata sul mercato degli Eurobond nell’ambito del proprio programma di Euro Medium Term Note.

L’azienda ha reso noto, tramite un comunicato, che ha dato mandato a Banca IMI (Gruppo Intesa Sanpaolo), CA CIB, Deutsche Bank, J.P. Morgan e UniCredit Bank per l’organizzazione del collocamento del titolo in questione, che avrà come scadenza il 14 Marzo 2025.

Il suddetto prestito garantisce un interesse annuo del 1% e ha un prezzo di re-offer di 99,671%.

L’emissione concretizza quanto era stato deliberato dal Consiglio di Amministrazione di Eni il 28 febbraio 2017, nell’ambito del programma di Euro Medium Term Note. Lo scopo è quello di mantenere una struttura finanziaria equilibrata, in relazione al rapporto tra indebitamento a breve e a medio-lungo termine e alla vita media del debito di Eni.

Il prestito è destinato agli investitori istituzionali, inoltre verrà collocato – compatibilmente con le condizioni di mercato – e quotato presso la borsa di Lussemburgo.

Il rating di Eni relativo al debito di lungo termine è Baa1 (outlook stable) per Moody’s e BBB+ (outlook stable) per Standard & Poor’s.

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Marketing Conference

La B2B Marketing Conference 2021 lancia la nuova sfida del marketing B2B: innovare le communities per accelerare il business

Torna il 16 giugno 2021, a Milano presso l’Auditorium Giò Ponti di Assolombarda...

Cuscinetti

I cuscinetti SKF aiutano il rover su Marte a prelevare campioni di roccia e regolite sulla superficie del pianeta

Componenti SKF chiave contribuiranno alla buona riuscita delle attività di prelievo e movimentazione dei...

Fornitura sicura

Fornitura sicura dell'acqua - Come garantire la produzione in caso di guasto dell'impianto di trattamento acque

Emilio Turchi di Mobile Water Services, parte del Gruppo Veolia, discuterà il...

Share This