Finanza innovativa per le energy smart company

1 dicembre 2016

Nel corso del convegno ASSOESCo, tenutosi nel corso dell’ultima edizione di Ecomondo, si è discusso dello stato dell’arte del comparto dell’efficienza energetica. Gli esperti hanno evidenziato i brillanti dati del settore, che si è sviluppato grazie ai Certificati Bianchi e agli utenti, che hanno riscontrato i benefici economici dell’uso delle nuove tecnologie.

 

Durante l’evento è emerso che alcuni Fondi di Investimento offriranno soluzioni finanziarie innovative alle ESCo e che è ulteriormente cresciuta la componente Smart delle imprese di servizi energetici integrati. Per accrescere le performance di efficienza energetica, infatti, occorre implementare una gestione “intelligente” dei consumi elettrici e termici, al fine di generare risparmi sicuri.

Il convegno ha ospitato gli speech dei rappresentanti dei fondi di investimento SUSI Partners e Adaxia Capital Partners, che hanno descritto il nuovo approccio alla finanziabilità di progetti di efficienza energetica. Si tratta di soluzioni agevolate e convenienti per le Energy Service Company, dal momento che non prevedono immobilizzazioni di capitale. Il finanziamento, che remunera il progetto e il capitale investito, viene concesso considerando la solvibilità dell’utente finale, i risparmi di energia generati, l’affidabilità della ESCo e le tecnologie impiegate.

Tra i temi affrontati dall’incontro, anche quello dell’odierna situazione normativa: sono state analizzate le criticità regolamentari e discussi i punti più “spinosi” contenuti nella bozza del Decreto Ministeriale. ASSOESCo, ha richiesto al legislatore alcune delucidazioni sull’addizionalità, sul doppio ruolo del GSE (valutatore e verificatore dei progetti) e sugli impegni in capo ai soggetti obbligati in vista degli obiettivi europei al 2030. Inoltre, restano poco chiare la definizione delle tempistiche di valutazione dei progetti, la gestione del pregresso e le modalità di creazione del Comitato composto da Ministero, Enea, RSE e associazioni di categoria (consumatori, industriali, soggetti obbligati, ESCo), che ha il compito di vigilare e conciliare, oltre che di garantire la trasparenza del sistema.assoesco-02

Il presidente ASSOESCo, Roberto Olivieri, ha dichiarato: Siamo in un momento cruciale per lo sviluppo del settore. L’associazione è in crescita e proseguirà la sua missione istituzionale e operativa, testimoniata da questo incontro che ha saputo dare, anche col contributo di alcuni fondi d’investimento, risposte concrete in un momento di difficoltà di accesso al credito da parte delle imprese e di incertezza normativa per l’efficienza energetica. Le ESCo con la certezza normativa sono pronte a investire massicciamente nel sistema Italia realizzando efficienza energetica e sostenibilità ambientale con garanzia di risparmi economici per i consumatori finali”.

 

ARTICOLI CORRELATI

Acea ed Enea

ACEA ed ENEA firmano un accordo per lo sviluppo di progetti nell'ambito dell’economia circolare

I progetti verteranno sulla gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti e delle risorse idriche

SOLARWATT

SOLARWATT estende le certificazioni CEI 0-21 della soluzione unica per l’autoconsumo

A conferma dell’impegno sul mercato italiano SOLARWATT prosegue gli investimenti necessari

Sardinia2019

Sardinia 2019, simposio internazionale sulla gestione dei rifiuti e sulle discariche

La diciasettesima edizione del Sardinia Symposium si terrà dal 30 settembre al 4 ottobre 2019

Pin It on Pinterest

Share This