Ecco la Global Alliance to Past Coal per eliminare l’uso del carbone

20 Novembre 2017
Global Alliance to Past Coal

Nasce la Global Alliance to Past Coal, un’alleanza per eliminare l’utilizzo del carbone nel mondo entro il 2050

 

Per il carbone si prospettano tempi difficili, grazie alla Global Alliance to Power Past Coal, un’alleanza globale nata per ridurne ed eliminarne l’utilizzo.

L’organismo è nato a Bonn, durante la COP23, la ventitreesima conferenza della Convenzione delle Nazioni unite sul cambiamento climatico.

La Global Alliance to Power Past Coal è stata costituita con uno scopo preciso e conta già numerosi membri: ne fanno parte Angola, Austria, Belgio, Canada, Costa Rica, Danimarca, Figi, Finlandia, Francia, Italia, Lussemburgo, Isole Marshall, Messico, Nuova Zelanda, Niue, Olanda, Portogallo, Regno Unito e le province canadesi Alberta, British Columbia, Ontario, Québec, la città di Vancouver e, infine, lo Stato Usa di Washington.

Non hanno ancora aderito all’Alleanza gli stati che inquinano di più al mondo e alcune grandi potenze mondiali, come Germania, Cina, Russia, India e USA (di cui però ha aderito un solo stato)

Wwf ha lodato l’iniziativa e la partecipazione del nostro Paese con un comunicato, dove ha anche spiegato che si tratta di “un passo importante per costruire un futuro senza carbone, il combustibile fossile più nocivo per clima e salute e responsabile dell’aumento delle emissioni di CO2 quest’anno previsto dagli scienziati”.

La Global Alliance to Power Past Coal ha anche approvato una dichiarazione importante, nella quale si legge che l’uscita dalla fase di utilizzo del carbone dovrà avvenire entro il 2030 per gli stati membri dell’OECD e dell’Unione Europea, mentre per chi fa parte del resto del mondo entro il 2050.

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

mammoet strumenti puliti

Da Mammoet strumenti puliti per l'energia pulita del futuro

L’azienda utilizza SPMT completamente elettrici per movimentare di routine le componenti del dimostratore ITER di fusione nucleare controllata.

oli usati rapporto CONOU

Oli usati, il rapporto di sostenibilità 2023 del CONOU: rigenerazione a 98%, impatto economico +12%

Italia leader nella raccolta e rigenerazione degli oli usati, grazie ad una filiera più che virtuosa, con un tasso di...

Argos ST di Gonzaga

Il Gruppo Argos ST prosegue l’impegno verso la sostenibilità con nuovi Solar Plant

Grazie al supporto di Renantis, nello stabilimento Argos ST di Gonzaga è stato inaugurato un impianto capace di produrre fino...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

IndustryChemistry

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a: Anes  Assolombarda