GPL: cosa ne pensano e come lo usano i consumatori

15 Gennaio 2018
GPL consumatori

Ecco i risultati della survey dell’Unione Nazionale Consumatori che rivelano cosa pensano gli italiani del GPL e quale uso ne fanno

 

“Carburante per auto (83% delle risposte) ed energia per alimentare la casa (63% delle preferenze): sono questi i due principali usi che i consumatori conoscono del GPL”. Questo è quanto si legge in una nota dell’Unione Nazionale Consumatori (Unc) che ha lanciato una survey sul tema.

Lo studio ha voluto indagare qual è la percezione delle persone sull’uso del GPL per alimentare le automobili: se per quasi 9 consumatori su 10 “auto a GPL” è sinonimo di risparmio, il 69% ritiene che sia un prodotto ecologico, mentre il 42% è attratto dalla libertà di movimento possibile anche in situazioni come quella dei blocchi del traffico. Otto consumatori su 10 pensano invece alla necessità di una maggiore informazione sulla sicurezza dell’autovettura e 7 su 10 credono che sia un prodotto innovativo.

Passando dall’automobile alla casa, abbiamo chiesto cosa fa venire in mente un’abitazione alimentata a GPL: sul podio troviamo l’energia pulita con il 56% delle preferenze, seguita dalla versatilità (45%) e della presenza capillare su tutto il territorio, anche in aree rurali e montane (36%). Chiudono la classifica a pari merito l’incremento dell’informazione per un uso in piena sicurezza e l’alto rendimento energetico (entrambi con il 14% delle preferenze).

In relazione alle proprietà ecologiche del GPL, il 60% sa che il gas emette un livello quasi nullo di polveri sottili, il 46% che ha basse emissioni di anidride carbonica, il 34% che non inquina falde sotterranee e il 27% che non emette sostanze pericolose per l’ambiente. Infine, il 16% dei rispondenti ammette di non conoscere nessuna proprietà.

E per quanto riguarda gli usi alternativi del GPL? La possibilità di alimentare barbecue a GPL si classifica al primo posto con il 57% delle risposte, mentre il 31% dei partecipanti dichiara di non conoscere nessun uso alternativo; 24 consumatori su 100 sanno di poter produrre energia elettrica con un generatore a GPL e il 19% che con il GPL si può riscaldare una piscina.

“Anche se lo studio non ha valore statistico e intende semplicemente fotografare il sentiment dei consumatori – dichiara Massimiliano Dona, Presidente dell’Unc – l’ampio grado di partecipazione riscontrato (con quasi 900 risposte) è un dato molto significativo che evidenzia il diffuso interesse dei cittadini per il tema”.

“Il GPL – prosegue Massimiliano Dona – è una fonte di energia utile per cucinare, scaldarsi ma anche per viaggiare in auto o andare in campeggio: qualsiasi sia l’utilizzo che se ne faccia, è importante che avvenga sempre in piena sicurezza. Per questo –conclude il Presidente dell’UNC – proseguiremo nella nostra attività di informazione ai cittadini, in modo che si accresca la loro conoscenza di questo gas, delle sue proprietà ecologiche e dei suoi usi alternativi e che ne venga garantito sempre un uso corretto e senza pericoli per se stessi e per l’ambiente”

 

Fonte Unione Nazionale Consumatori

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Prima produzione di acciaio elettrica al mondo

Prima produzione di acciaio elettrica al mondo

Algoma Steel Group ha scelto Danieli come unico fornitore tecnologico per la transizione completa alla produzione elettrica.

Shell costruisce con thyssenkrupp la 'Holland Hydrogen I'

Shell costruisce con thyssenkrupp la 'Holland Hydrogen I'

thyssenkrupp installerà per Shell un impianto di idrogeno verde da 200 MW nel porto di Rotterdam, fulcro di Hydrogen Holland

Upcycling di bottiglie di plastica in idrogel

Upcycling di bottiglie di plastica in idrogel

Ricercatori giapponesi trasformano un polimero di derivazione petrolchimica (PET) in un idrogel a base d'acqua, con applicazioni versatili.

Share This