La svolta green del Costa Rica con Carlos Alvarado Quesada

9 Aprile 2018
Costa Rica

Carlos Alvarado Quesada è il nuovo presidente del Costa Rica ed ha intenzione di promuovere le fonti rinnovabili e ridurre la dipendenza dai combustibili fossili

 

Carlos Alvarado Quesada, neo presidente del Costa Rica, ha dichiarato che uno dei suoi obiettivi per il Paese è “l’emancipazione dal petrolio e dal diesel nel sistema dei trasporti, sostituendoli con “energia pulita“.
Alvarado è stato il ministro del Lavoro durante la scorsa legislazione e fa parte del Partito d’azione dei cittadini.


Il Costa Rica, che ha una popolazione di circa 5 milioni di abitanti, ha dato già prova di essere molto sensibile alle tematiche ambientali: quasi il 100% di elettricità prodotta proviene da fonti pulite o a basse emissioni di CO2, inoltre nel 2017 il Paese è riuscito a non impiegare l’elettricità proveniente da fonti fossili per 300 giorni.

Alvarado Quesada, sulla base di quanto realizzato in passato, ha promesso di elettrificare i treni, promuovere la ricerca e lo sviluppo di idrogeno e biocarburanti, riconvertendo così le raffinerie statali, inoltre è intenzionato a proporre una legge che metta al bando le trivellazioni per petrolio e gas.

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

La transizione green delle batterie parla Italiano

La transizione green delle batterie parla Italiano

NTE Process è l’unica società italiana qualificata per turnkey di impianti batterie SemiSolid per la produzione di batterie agli ioni...

Energia rinnovabile in Lafert

Lafert sceglie Samso per l'autoproduzione di energia rinnovabile

In corso l’installazione del grande impianto fotovoltaico con potenza pari a 345 kW del nuovo stabilimento Lafert.

Infrastrutture: gli Emirati Arabi scelgono la Puglia

Infrastrutture: gli Emirati Arabi scelgono la Puglia

Siglata una joint venture tra l’emiratina Danway, leader nelle infrastrutture elettriche e strumentazione impiantistica, e la pugliese Tecnomec Engineering. 

Share This