L’Arabia Saudita investe 200 mld per costruire centrali solari

6 Aprile 2018
enel green power

L’Arabia Saudita ha firmato un accordo per la costruzione di centrali per l’energia solare che dovrebbero produrre circa 200 GW entro il 2030

 

L’Arabia Saudita ha siglato un memorandum d’intesa con SoftBank Group Corp, per investire 200 miliardi di dollari nella costruzione di centrali per l’energia solare.

Si tratterebbe di uno dei progetti per l’energia alternativa più grandi al mondo: si stima che i nuovi impianti produrranno circa 200 GW entro il 2030.

La firma dell’accordo è avvenuta a New York ed ha coinvolto il Ceo di SoftBank e il principe ereditario Mohammad bin Salman, il principale sostenitore del programma di riforme per liberare l’Arabia Saudita dalla dipendenza dai combustibili fossili.

Le due prime centrali, che avranno rispettivamente una capacità di 3 gigawatt e di 4,2 gigawatt, entreranno in funzione entro la fine del 2019.

Il memorandum d’intesa prevede anche che entrambe le parti si impegnino a sviluppare la ricerca e la produzione di componenti per l’industria dell’energia solare in Arabia Saudita, con l’obiettivo di fare del Paese un esportatore di pannelli solari.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Tecnologie green in sostituzione di fonti e feedstock fossili

Tecnologie green in sostituzione di fonti e feedstock fossili

Il Gruppo Maire Tecnimont, attraverso la controllata NextChem, sviluppa nuove tecnologie green utilizzando fonti bio e circolari.

La transizione green delle batterie parla Italiano

La transizione green delle batterie parla Italiano

NTE Process è l’unica società italiana qualificata per turnkey di impianti batterie SemiSolid per la produzione di batterie agli ioni...

Energia rinnovabile in Lafert

Lafert sceglie Samso per l'autoproduzione di energia rinnovabile

In corso l’installazione del grande impianto fotovoltaico con potenza pari a 345 kW del nuovo stabilimento Lafert.

Share This