Energie rinnovabili: India investirà 250 miliardi

8 Febbraio 2017

L’India seguirà la linea tracciata dagli altri colossi asiatici riguardo agli investimenti sulle energie rinnovabili.

 

Il ministro indiano per l’energia, Piyush Goyal, durante il World Future Energy Summit di Abu Dhabi ha svelato alla stampa che l’India ha intenzione di investire circa 250 miliardi di dollari nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. L’investimento sarà effettuato entro il 2022 e avverrà in diverse fasi. “L’obiettivo – ha spiegato ai cronisti Goyal – è di arrivare a 225 GW di energia pulita entro i prossimi cinque anni. Per gran parte sarà finanziato attraverso un mix di debito e capitale sostenuto dalle banche commerciali, ma siamo anche convinti che il mondo sviluppato abbia degli obblighi da compiere”.

L’Asia sta diventando sempre più il continente delle energie rinnovabili, e l’India sembra intenzionata a seguire l’esempio di altri paesi come Cina, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti (di cui avevamo parlato in questo articolo). Il successo di queste iniziative green è dovuto anche agli impegni assunti dal Climate Fund, il fondo attraverso cui gli stati economicamente più forti investono in progetti mirati alla riduzione delle emissioni di gas serra, oltre che in favore dei paesi in via di sviluppo. Sostenibilità ed energia sono già diventati temi centrali per l’economia indiana, infatti negli ultimi due anni gli investimenti nel settore energetico hanno toccato quota 1 miliardo di dollari in questa parte dell’Asia.

Durante il World Future Energy Summit di Abu Dhabi è stato anche chiesto al ministro Goyal cosa ne pensa delle scelte politiche americane intraprese da Trump in campo energetico, e se queste scelte possano influenzare le politiche indiane in materia di energie rinnovabili: “L’India non interferisce nelle elezioni degli altri paesi e rispettiamo il fatto che l’America abbia scelto il suo leader – ha risposto il ministro – tuttavia, l’energia pulita non è qualcosa a cui stiamo lavorando perché qualcun altro lo vuole. È una questione di fiducia e di fede nella leadership indiana”.

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

La transizione green delle batterie parla Italiano

La transizione green delle batterie parla Italiano

NTE Process è l’unica società italiana qualificata per turnkey di impianti batterie SemiSolid per la produzione di batterie agli ioni...

Energia rinnovabile in Lafert

Lafert sceglie Samso per l'autoproduzione di energia rinnovabile

In corso l’installazione del grande impianto fotovoltaico con potenza pari a 345 kW del nuovo stabilimento Lafert.

Infrastrutture: gli Emirati Arabi scelgono la Puglia

Infrastrutture: gli Emirati Arabi scelgono la Puglia

Siglata una joint venture tra l’emiratina Danway, leader nelle infrastrutture elettriche e strumentazione impiantistica, e la pugliese Tecnomec Engineering. 

Share This