Nuovi prepolimeri Low-Free di LANXESS

7 Settembre 2021
Nuovi prepolimeri Low-Free di LANXESS

Dall’azienda leader nella produzione di specialità chimiche LANXESS arrivano due nuovi prepolimeri a bassissimo contenuto di diisocianato a marchio Adiprene

 

La business unit Urethane Systems di LANXESS, tra i principali fornitori mondiali di sistemi poliuretanici per elastomeri, rivestimenti, adesivi e sigillanti, ha presentato due prepolimeri prodotti con tecnologia Low Free (LF). Il primo è realizzato in policarbonato TDI ed è ideale per applicazioni a temperature elevate, il secondo è un prepolimero 1K low-free bloccato, per semplificare la lavorazione e migliorare le prestazioni.

 

Una delle applicazioni più impegnative per i sistemi di colata in poliuretano è quella resistente all’alta temperatura. Grazie ai progressi nella chimica del poliuretano, i sistemi per colata vengono utilizzati sempre più frequentemente in questo segmento ad alte prestazioni. Il nuovo prepolimero, Adiprene LF TR400, low-free in policarbonato TDI per applicazioni a temperature elevate è vulcanizzato con MCDEA 4,4′-metilenebis (3-cloro-2,6-dietil-anilina). Rispetto ad altri sistemi di prepolimero simili, adatti per applicazioni ad alta temperatura, risulta molto più facile da lavorare. Ad esempio, offre un rapporto ottimale tra processabilità e tempo di colata. Gli elastomeri colati che si ottengono sono più performanti rispetto ai sistemi poliuretanici alternativi resistenti all’alta temperatura e mostrano un elevato livello di stabilità delle proprietà quando esposti al calore. Pertanto, la resistenza alla rottura difficilmente diminuisce alle alte temperature. Un altro punto di forza è l’elevata resistenza all’invecchiamento termico a 150 °C.

La nuova gamma LANXESS è completata da Adiprene K LFM E820, un nuovo prepolimero 1K bloccato con caprolattame (CAP) e polimerizzato con diammine. I prepolimeri bloccati a bassa viscosità, basati sulla tecnologia Low-Free, consentono di utilizzare materie prime non tradizionali, tra cui polioli di policarbonato più viscosi e tipi particolari di ammina. Questi sistemi 1K stabili offrono numerosi vantaggi, tra cui un maggiore controllo del processo di polimerizzazione e una maggiore coerenza del prodotto tra un lotto e l’altro. Possono anche essere utilizzati per colare pezzi di grandi dimensioni, realizzare contorni di componenti complessi e produrre corpi cavi utilizzando lo stampaggio rotazionale, il tutto senza restrizioni sulla durata utile. Inoltre, questi sistemi sono facili da lavorare e offrono prestazioni termomeccaniche migliorate e standard di igiene industriale elevati.

La varietà di possibili applicazioni dei prepolimeri LF bloccati varia da spessori di soli 1-2 mm a parti di grandi dimensioni che possono arrivare a pesare diverse tonnellate. Ad esempio, questi sistemi sono utilizzati come leganti per cuscinetti abrasivi o rivestimenti di rulli industriali, nonché nell’impregnazione di cinghie industriali. Un altro vantaggio è l’eliminazione della necessità di un sistema di miscelazione e misurazione, che ripaga in termini di costi dei componenti. Le possibili applicazioni includono gli elementi di rinforzo per cavi spessi come ad esempio i cavi sottomarini, rulli industriali, componenti per pale del rotore delle turbine eoliche o grandi strutture composite.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

PET

Un biocatalizzatore per degradare il PET

Una ricerca del laboratorio dell’Università dell’Insubria ha prodotto un enzima in grado di degradare il polietilene tereftalato nei suoi componenti.

Shell costruisce con thyssenkrupp la 'Holland Hydrogen I'

Shell costruisce con thyssenkrupp la 'Holland Hydrogen I'

thyssenkrupp installerà per Shell un impianto di idrogeno verde da 200 MW nel porto di Rotterdam, fulcro di Hydrogen Holland

Upcycling di bottiglie di plastica in idrogel

Upcycling di bottiglie di plastica in idrogel

Ricercatori giapponesi trasformano un polimero di derivazione petrolchimica (PET) in un idrogel a base d'acqua, con applicazioni versatili.

Share This