Pfizer acquisisce Arena Pharmaceuticals

17 Dicembre 2021
Pfizer acquisisce Arena Pharmaceuticals

L’accordo permetterà a Pfizer di adottare un approccio differenziato best-in-class per rispondere alle esigenze insoddisfatte di un più ampio numero di soggetti con malattie immuno-infiammatorie.

 

Pfizer espande la sua pipeline innovativa a vantaggio della crescita potenziale fino al 2025 con l’acquisizione di Arena Pharmaceuticals, società biofarmaceutica che sviluppa nuove terapie cliniche in ambito di gastroenterologia, dermatologia e cardiologia.

 

Secondo i termini dell’accordo, Pfizer acquisirà tutte le azioni in circolazione di Arena per $100 per azione in una transazione interamente in contanti per un valore totale di circa $ 6,7 miliardi. I consigli di amministrazione di entrambe le società hanno approvato l’operazione all’unanimità.

 

Il portafoglio di Arena comprende diversi e promettenti candidati terapeutici in fase di sviluppo, tra cui etrasimod, un modulatore orale e selettivo del recettore della sfingosina 1-fosfato (S1P) attualmente studiato per una serie di malattie immuno-infiammatorie, tra cui gastrointestinali e dermatologiche.

“La proposta acquisizione di Arena integra le nostre capacità e competenze in Infiammazione e Immunologia, un motore di innovazione Pfizer che sviluppa potenziali terapie per pazienti con malattie immuno-infiammatorie debilitanti che necessitano di opzioni di trattamento più efficaci”, ha affermato Mike Gladstone, Global President & General Manager, Pfizer Infiammazione e Immunologia. “Utilizzando le principali capacità di ricerca e sviluppo globale di Pfizer, prevediamo di accelerare lo sviluppo clinico di etrasimod per i pazienti con malattie immuno-infiammatorie”.

 

Arena ha creato un solido programma di sviluppo per etrasimod, che comprende due studi di Fase 3 nella colite ulcerosa (CU), un programma di Fase 2/3 nella malattia di Crohn, un programma di Fase 3 pianificato nella dermatite atopica e studi in corso di Fase 2 nell’esofagite eosinofila e alopecia areata.

Nella CU, lo studio di Fase 2 randomizzato, controllato con placebo, a dosaggio variabile (OASIS) ha valutato l’efficacia e la sicurezza di etrasimod in pazienti con CU da moderata a grave per 12 settimane rispetto al placebo. Nello studio, la maggior parte dei pazienti che hanno ottenuto risposta clinica, remissione clinica o miglioramento endoscopico alla settimana 12 hanno manifestato effetti prolungati o migliorati fino alla settimana 46 con etrasimod 2 mg nell’estensione in aperto. Etrasimod ha anche dimostrato un profilo rischio/beneficio favorevole, coerente con i risultati di sicurezza riportati nella parte in doppio cieco di OASIS. I risultati sono incoraggianti poiché rimane una significativa esigenza insoddisfatta di terapie orali sicure ed efficaci nella CU per i pazienti con risposta inadeguata, perdita di risposta o intolleranza alle terapie convenzionali o avanzate. Lo studio OASIS ha supportato il progresso degli studi ELEVATE UC 52 e UC 12.

 

La pipeline di Arena include inoltre due risorse cardiovascolari in fase di sviluppo, temanogrel e APD418. Temanogrel è attualmente in Fase 2 per il trattamento dell’ostruzione microvascolare e del fenomeno di Raynaud secondario alla sclerosi sistemica. APD418 è attualmente in Fase 2 per l’insufficienza cardiaca acuta.

 

“Siamo lieti di annunciare la proposta di acquisizione di Arena da parte di Pfizer, riconoscendo la migliore molecola S1P di Arena e il nostro contributo nell’affrontare le esigenze insoddisfatte nelle malattie infiammatorie immuno-mediate”, ha affermato Amit D. Munshi, Presidente e Amministratore delegato di Arena. “Le capacità di Pfizer accelereranno la nostra missione di offrire i nostri importanti farmaci ai pazienti. Riteniamo che questa transazione rappresenti il miglior passo successivo sia per i pazienti che per gli azionisti”.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

processori Google Cloud

Bayer accelera l'R&D in-silico con i processori Google Cloud

La multinazionale tedesca intende sfruttare la potenza di calcolo ad alte prestazioni di Google Cloud per aumentare l'efficienza nella scoperta,...

Le nuove sfide della meccatronica in Italia

Le nuove sfide della meccatronica in Italia: asset tangibili e intangibili in versione 5.0

Gli Stati Generali della Meccatronica, evento di avvicinamento alla Fiera Internazionale A&T, realizzano la...

Soluzione all-in-one per il monitoraggio di pressione nella lavorazione del plasma

Soluzione all-in-one per il monitoraggio di pressione nella lavorazione del plasma

Il trasmettitore di pressione UPT-2x di WIKA è una soluzione completa che soddisfa i requisiti di...

Share This