Prima depurazione a secco dei gas di scarico nel settore marittimo

24 Novembre 2021
Prima depurazione a secco dei gas di scarico nel settore marittimo

L’impiego della tecnologia Solvay di trattamento a secco dei gas di scarico a bordo del traghetto di La Méridionale ottiene prestazioni che superano le normative sulle emissioni. 

 

Grazie al partner di ingegneria ANDRITZ, Solvay è stata in grado di ottenere il primo utilizzo efficace su una nave di un sistema a base di sorbente secco per il trattamento dei gas di scarico, senza l’uso di acqua di lavaggio.

 

I test di SOLVAir® Marine, condotti su un traghetto di La Méridionale, hanno mostrato eccellenti prestazioni ambientali, rimuovendo il 99,9% del particolato. Un risultato che ha reso la nave conforme ai regolamenti dell’Organizzazione marittima internazionale (IMO) 2020 per la riduzione di emissioni di SOx (ossidi di zolfo).

Nel 2019, La Méridionale ha testato sulla Piana, che opera nel Mediterraneo tra Marsiglia e la Corsica, la tecnologia a secco a base di sodio di Solvay per pulire i gas di scarico generati da un motore principale e un motore ausiliario. Dal periodo di prova, Piana ha continuato ad operare con il Sistema a base secco SOLVAir® Marine a bordo. Gli impressionanti risultati ottenuti durante il test run e le eccellenti prestazioni ambientali hanno permesso alla compagnia francese di ottenere il certificato internazionale di prevenzione dell’inquinamento atmosferico (IAPP), che attesta il soddisfacimento di tutti i requisiti legali per questa installazione. Inoltre, la società di classificazione DNV ha emesso il certificato Marine Equipment Directive Module G (MED-G), che ne conferma la conformità ai requisiti di sicurezza e ambientali.

Oltre a rimuovere ossidi di zolfo e particolato di tutte le dimensioni (PM10, PM2,5, PM1), il sistema di iniezione del sorbente di sodio a base secca richiede solo 1/10 del consumo di energia rispetto ad uno scrubber ad umido. Prove di emissione effettuate dalla società indipendente CERTAM dopo il completamento della prima fase di impiego ad ottobre 2019 hanno mostrato ottimi risultati per la rimozione di SOx e particolato.

 

Basandosi sul successo iniziale, la soluzione SOLVAir® Marine sarà estesa a tutti i motori nel novembre 2021, con prove in mare previste nel febbraio 2022. Il team dedicato sta, inoltre, lavorando a una soluzione per la rimozione “3 in 1” di SOx, NOx e PM, che consentirà la mitigazione di più inquinanti contemporaneamente con un dispositivo compatto. Vari test pilota sono attualmente in corso nel centro di ricerca Solvay a Dombasle, con risultati finora promettenti. Questo sistema sarà presto in prova sulla nave Piana de La Méridionale.

Il progetto rappresenta una pietra miliare nella depurazione dei gas di scarico nel settore marittimo ed è frutto di 30 anni di esperienza Solvay nella pulizia dei gas di scarico a terra tramite prodotti a base di sodio assorbente, conosciuti appunto come SOLVAir®. L’azienda fornisce anche supporto tecnico durante l’ingegnerizzazione, le fasi di costruzione e funzionamento, con particolare attenzione all’iniezione, allo stoccaggio e alla manipolazione del sorbente secco. Inoltre, il team di SOLVAir® Marine può fornire consigli e assistenza in merito ai residui sicuri gestione.

 

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

IVS rinnova la collaborazione con UNIDO ITPO Italy

IVS 2022 rinnova la collaborazione con UNIDO ITPO Italy

UNIDO ITPO Italy porterà a IVS 2022, il 25 e 26 maggio, una delegazione dall’Iraq per intensificare il rapporto commerciale...

Il Mediterraneo orientale si prospetta come polo energetico ad EMC 2021

Il Mediterraneo orientale si prospetta come polo energetico ad EMC 2021

EMC 2021 ha portato l’industria ad esplorare lo sviluppo tecnico e commerciale del bacino energetico del Mediterraneo orientale.

mct

mcT Petrolchimico arricchita da approfondimenti sull’idrogeno

Torna in presenza e in streaming mcT Tecnologie per il Petrolchimico, che da quest'anno sarà completata da approfondimenti legati al...

Share This