Rilevamento precoce degli incendi nei siti di conservazione

5 Dicembre 2022
Rilevamento precoce degli incendi nei siti di conservazione

La termocamera compatta FLIR A50 Smart Sensor per il rilevamento precoce degli incendi offre funzionalità integrate di analisi e allarme e un software interno che isola le regioni di interesse, segnalando gli intervalli di temperatura presenti in quelle aree.

 

La conservazione di alcuni materiali in siti di smaltimento, magazzini, pile di combustibile e luoghi simili aumenta il rischio di combustione spontanea, sia a causa della pressione crescente, sia per reazioni non viste nei materiali immagazzinati.

 

Ad esempio, negli impianti di riciclaggio che organizzano i materiali in pile di “lanugine” (combinazioni di tessuto, plastica, metallo e gomma tutte potenzialmente sature di oli), il giusto mix di lanugine, sostanze chimiche e condizioni ambientali può provocare incendi con una rapida diffusione.

La prevenzione di tali incendi non è solo una questione di sicurezza del personale e ambientale, ma anche di economia. Molti sistemi antincendio sono progettati per contenere l’incendio una volta avviato, questa però non sempre è la soluzione più economica: un sistema che consente alle aziende di evitare o bloccare gli incendi può salvare vite, far risparmiare denaro ed evitare tempi di inattività.

La combustione spontanea può essere causata da un rapido aumento del calore all’interno di materiali infiammabili. Una termocamera per imaging a montaggio fisso, programmata per il riconoscimento di materiali infiammabili, tiene sotto controllo gli aumenti di temperatura rilevandoli prima che l’oggetto inizi a bruciare. Basandosi sugli infrarossi, e non sulla luce visibile, è in grado di fornire copertura antincendio 24 ore su 24 indipendentemente dalle condizioni di illuminazione, e di dare aggiornamenti rapidi dei dati di temperatura per attivare allarmi se il calore aumenta in modo pericoloso, consentendo alle aziende di salvaguardare i materiali o spegnere le apparecchiature che potrebbero causare o diffondere un incendio.

La termocamera compatta FLIR A50 Smart Sensor, progettata per il rilevamento precoce degli incendi, offre funzionalità integrate di analisi e allarme e un software interno che isola le regioni di interesse, segnalando gli intervalli di temperatura presenti in quelle aree. Grazie alla configurazione Smart Sensor, A50 esegue l’analisi di base necessaria per segnalare picchi di temperatura e, grazie alla compatibilità ONVIF S, offre integrazione simultanea di video e allarmi VMS.

Con un ingombro di soli 107x67x57mm, questa termocamera compatta può essere installata ovunque e dispone di un robusto rivestimento esterno IP66 che garantisce massima resistenza in ambienti interni ed esterni difficili.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Presidenza italiana alla European Federation of Waste Management and Environmental Services

Presidenza italiana alla European Federation of Waste Management and Environmental Services

Claudia Mensi, Laboratory Manager di A2A Ambiente e rappresentante di Assoambiente, è il nuovo Presidente...

Da olio vegetale esausto a biocarburante

Da olio vegetale esausto a biocarburante

Con il Gruppo Hera l’olio vegetale pesa meno sull’ambiente: si trasforma in biocarburante per i mezzi operativi della multiutility. L'economia...

Enzimi per etanolo di seconda generazione

Enzimi per etanolo di seconda generazione

Versalis, ha acquisito la tecnologia per la produzione di enzimi per etanolo di seconda generazione da DSM, azienda globale focalizzata...

Share This