SPS Italia 2019, la sinfonia delle tecnologie più innovative

5 giugno 2019
SPS Italia

Grande successo per la nona edizione della fiera dell’automazione, per l’industria intelligente, digitale e flessibile che si è svolta a Parma dal 28 al 30 maggio. Dopo l’incremento in termini di espositori e di superficie arriva una crescita a doppia cifra in termini di visite a Parma: 41.528 visitatori (+18%) e 854 espositori (+6%)

 

Automazione, digitale, robotica, meccatronica e formazione sono stati gli ingredienti di successo dei sei padiglioni espositivi a SPS Italia 2019 animati dagli oltre 850 espositori. L’area che si è snodata tra i padiglioni 4, 4.1 e 7, District 4.0, ha raccontato con demo funzionanti il tema dell’integrazione e cooperazione tra tecnologie e competenze.

I visitatori sono stati sorpresi da robot collaborativi e cooperativi, da macchine connesse e dalle potenzialità delle tecnologie digitali per il miglioramento delle prestazioni e dell’efficienza.

Un percorso fortemente apprezzato per la capacità di raccontare temi difficili in un modo semplice e non banale, con le voci dei più importanti fornitori ed esperti di tecnologie, ma anche attraverso un dibattito sulle competenze e sul loro ruolo nella fabbrica di domani, supportato dalle principali Academy e istituti di formazione.

“Anche questa edizione di SPS Italia si è chiusa con una crescita importante di visitatori” dichiara Fabrizio Scovenna, Presidente ANIE Automazione “Veniamo da anni di sviluppo positivo dei nostri mercati e viaggiamo sull’onda della ‘digital transformation’ quindi gli investimenti e l’innovazione sono il volano principale del successo di SPS Italia a cui vanno aggiunte la professionalità degli organizzatori e la capacità di tutti coloro che contribuiscono, espositori, associazioni, università, di generare contenuti di grande interesse. Come ANIE Automazione siamo molto soddisfatti di questa edizione a cui daremo naturale continuità nei prossimi Forum: Sistemi di visione, Telecontrollo, Meccatronica e Software Industriale”.

Donald WichAmministratore Delegato di Messe Frankfurt Italia afferma: “Siamo entusiasti degli eccellenti risultati ottenuti grazie ai visitatori che hanno affollato gli stand già dal primo giorno di fiera in un contesto rivolto al futuro e all’innovazione. Un’affluenza che premia i nostri espositori che con anteprime mondiali, nuove soluzioni e demo interattive hanno contribuito a una nona edizione coinvolgente e ‘in crescendo’.”

La prossima edizione si terrà sempre a Parma dal 26 al 28 maggio 2020.

Fonte: Ufficio Stampa Messe Frankfurt Italia Srl

ARTICOLI CORRELATI

Glass to power

Milano-Bicocca, record di efficienza per le finestre fotovoltaiche Glass to Power

I ricercatori dell’Università di Milano-Bicocca e della start-up Glass to Power hanno realizzato concentratori...

SMA Solar

SMA amplia l'offerta della SMA Solar Academy per gli specialisti del fotovoltaico

SMA Solar Technology AG (SMA) amplia l'offerta formativa e presenta tutti i seminari e i corsi online...

Naturgy

Naturgy, gruppo internazionale nel settore energia, reinventa la gestione dell'innovazione con Appian

Appian ha annunciato che Naturgy ha scelto la piattaforma di sviluppo low-code di Appian per il suo progetto Origen

Pin It on Pinterest

Share This