150 anni della Tavola Periodica

14 Maggio 2019
Tavola Periodica

L’anniversario si tinge di rosa con l’evento “Gli Elementi Amici delle Donne” organizzato dalla Federazione dei Chimici e Fisici  

 

Continua la serie di iniziative promosse dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici per celebrare i 150 anni della Tavola Periodica e l’importanza degli elementi nello sviluppo e salvaguardia della sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Il prossimo 25 maggio si svolgerà a Reggio Emilia “Gli Elementi Amici delle Donne”, evento gratuito in cui Chimici e Fisici si riuniranno per illustrare come gli elementi della tavola periodica siano amici delle donne e a supporto della prevenzione, della cura e della salute, oltre che molto presenti nella vita di tutti i giorni.

Saranno molti i temi affrontati durante la giornata: si parlerà del ruolo degli elementi nel mondo ospedaliero, farmaceutico, cosmetico, agroalimentare e industriale, della loro importanza per la salute delle persone, ma anche di pari opportunità nell’ambito professionale.

«La prevenzione e la salute delle persone – commenta Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione – sono temi importanti al centro dell’attività professionale dei Chimici e dai Fisici italiani. Questi eventi sono non solo occasione di informazione e divulgazione scientifica, ma opportunità per far conoscere come le nostre professionalità siano strumento utile ed indispensabile per la tutela della collettività».

«Desideriamo – prosegue Orlandi – rivolgere al Ministro della Salute Grillo l’invito a considerare la necessità sempre più pressante di avere più Chimici e più Fisici negli enti e strutture pubbliche e private: non solo in ambito ospedaliero, ma anche in quelle che si occupano di igiene e sicurezza degli alimenti, salute e sicurezza sul lavoro, qualità dell’aria, dell’acqua e del suolo. La salute passa dall’ambiente e pertanto il nostro invito è rivolto anche al Ministro dell’Ambiente Costa: Chimici e Fisici sono importanti per la gestione di tematiche ambientali quali ad esempio i rifiuti, emissioni in atmosfera, scarichi idrici, valutazioni di impatto ambientale, acustica e geofisica.

Avere un Chimico e un Fisico in ogni ente locale – che si può trovare ad affrontare tematiche ambientali o alimentari con ricadute importanti sulla salute della popolazione – significa assicurare un servizio fondamentale ad amministratori e cittadini, fornendo la possibilità di avere quelle competenze necessarie a garantire interventi di prevenzione e trattamento immediato».

 

Il programma completo e tutte le informazioni per partecipare all’evento sono disponibili al seguente link

 

Fonte: Ufficio Stampa Gruppo Icat

ARTICOLI CORRELATI

PCE-PS 420

Da PCE Instruments, il sensore di pressione PCE-PS 420

Lo strumento misura con la massima precisione la pressione relativa in un range da 2 a 400 bar e trasmette...

3v Sigma

Esplosione a Porto Marghera: sotto accusa la sicurezza dei lavoratori e la protezione ambientale

Dopo l'esplosione all'interno della fabbrica della 3V Sigma, i rappresentanti dei lavoratori hanno ricordato che...

Solvay

Da Solvay una resina base fondamentale per aumentare la produzione delle mascherine

Prodotto nello stabilimento di Spinetta Marengo un materiale innovativo e alternativo rispetto alle soluzioni...

Pin It on Pinterest

Share This