A&T in presenza a Torino con gli Ambasciatori dell’Innovazione

18 Febbraio 2022
A&T in presenza a Torino con gli Ambasciatori dell'Innovazione

La Fiera Internazionale A&T, dedicata a Innovazione, Tecnologie, Affidabilità e Competenze 4.0 ritorna in presenza dal 6 all’8 Aprile 2022, quando verrà assegnato il consueto Premio Innovazione 4.0. Novità di quest’anno gli Ambassador dell’Innovazione.

 

Il fermento della ripresa produttiva che anima il sistema industriale italiano tocca anche gli appuntamenti fieristici, che finalmente possono riproporre accanto all’esibizione delle novità tecnologiche, il valore degli incontri personali finalizzati a raccontare il business e fare rete. Con questo spirito A&T 2022 vivrà sotto il tema ‘Dall’ideale al fattibile!’.

 

La location è come da tradizione quella di Lingotto Fiere e si conferma l’utilizzo del padiglione OVAL con i suoi 20.000 mq completamente dedicati all’esposizione di tecnologie e strumentazioni dedicate al mondo industriale, con 6 focus: Smart manufacturing, Controllo della produzione, Controllo dei processi, Additive manufacturing, Testing e Metrologia, Smart Logistics.

Da sempre la Fiera A&T punta a coniugare l’esposizione delle tecnologie industriali di ultima generazione con un programma formativo e narrativo capace di mettere in connessione i manager della grande azienda con gli imprenditori delle PMI. Per rafforzare questa unicità nazionale della manifestazione, sono state individuate delle figure di eccellenza imprenditoriale e coinvolte nel ruolo di Ambassador dell’Innovazione. Il loro compito sarà quello di raccontare, con la classica modalità concreta che caratterizza il leader italiano d’impresa, i vantaggi competitivi legati alla trasformazione tecnologica di processi e linee industriali, secondo quanto indicato dal Piano Transizione 4.0.

Filiera Automotive, Vincenzo Ilotte, Direttore Generale di 2A Spa; Filiera Aerospace, Fulvio Boscolo, Ceo di LMA Aerospace Technology; Filiera Biomedicale, Laura Gillio Meina, Country Leader Boston Scientific; Filiera Alimentare, Daniele Modesto, Ceo di Zero Farms; Filiera Meccatronica, Gianluigi Viscardi, Ceo di Cosberg. Saranno loro gli ambasciatori dell’innovazione di A&T, con il compito di spiegare e supportare i cambiamenti in atto nelle singole filiere, rispetto ai processi di trasformazione digitale, offrendo agli imprenditori una ‘cassetta degli attrezzi’ funzionale al perfezionamento della propria transizione 4.0.

 

“Mettere a frutto l’esercizio di resistenza del periodo pandemico ha significato riconoscere una volta di più che la differenza competitiva è fortemente influenzata dalla resilienza e dall’ingegno delle persone – racconta Luciano Malgaroli, Ceo di A&T – Per questo motivo, in vista della nuova edizione della nostra manifestazione, abbiamo pensato che oltre a puntare sulle ultime novità tecnologiche a disposizione della manifattura italiana fosse molto importante focalizzare l’attenzione sui cambiamenti in atto nelle principali filiere industriali del nostro Paese, e provare a raccontarle al nostro pubblico, composto principalmente da imprenditori, manager e tecnici delle imprese italiane, attraverso un linguaggio chiaro e concreto. Ecco perché abbiamo pensato di coinvolgere come Ambassador dell’Innovazione rappresentanti delle PMI italiane, leader di impresa e grandi esperti della trasformazione digitale. Sarà un modo molto operativo per essere ancora più vicini alle aziende e ai loro manager, supportandoli e orientandoli verso una produzione sempre più sicura, sostenibile e competitiva e offrendo loro opportunità concrete di business networking e percorsi formativi capaci di approfondire conoscenze e puntare sull’upskilling e il reskilling delle competenze in ottica 4.0”.

 

La manifestazione ripropone come di consueto il Premio Innovazione 4.0 promosso dal Comitato Scientifico Industriale della Fiera con lo scopo di stimolare le imprese, le start-up, le università e i centri di ricerca a presentare al mercato italiano e internazionale il meglio dei progetti innovativi da loro studiati, per migliorare processi e cicli produttivi, utilizzando le tecnologie 4.0.

Ogni edizione del Premio vede l’inserimento di nuove tematiche in linea con gli sviluppi industriali e tecnologici del momento: quest’anno sono stati inserite come aree aggiuntive la mobilità sostenibile e la tecnologia legata ai droni. Durante i tre giorni di manifestazione i progetti selezionati preventivamente dal Comitato Scientifico Industriale avranno la possibilità di essere raccontati al grande pubblico.

Nove saranno i progetti finalisti, tre per ogni categoria in concorso, che parteciperanno alla cerimonia di premiazione, in programma l’8 Aprile 2022. In quel momento ciascun finalista avrà l’opportunità di presentare il proprio progetto/soluzione/caso applicativo dal carattere fortemente innovativo e concorrere alla valutazione finale che decreterà il vincitore del Premio Innovazione 4.0 per l’anno 2022.

 

Altra novità importante della 16° edizione della Fiera A&T, e in particolare del Premio Innovazione 4.0, è la presenza di tre Tutor, uno per categoria in concorso, scelti tra i componenti del Comitato Scientifico Industriale. Il loro compito è dedicato a incentivare il confronto sui processi di innovazione a 360°, focalizzati sulle tematiche oggetto del bando e le loro specifiche applicazioni per la categoria, e proprio a loro spetterà introdurre durante la Cerimonia di Premiazione le categorie e offrire spunti di riflessione e di analisi rispetto ai processi di trasformazione e innovazione 4.0.

I Tutor 2022 saranno: Maria Antonietta Perino, di Thales Alenia Space per la categoria Aziende; Domenico Appendino di Siri, per la categoria Università e Centri Ricerca; Stefano Soliano di ComoNext per la categoria Start-up.

 

“La Fiera Internazionale A&T, insieme al suo Comitato Scientifico Industriale che ho il piacere di guidare per il terzo anno – ha dichiarato il Presidente del CSI Alberto Baban – ha da sempre giocato un ruolo fondamentale nell’accompagnare le imprese e gli imprenditori, con particolare attenzione alle PMI, verso una migliore competitività attraverso la conoscenza, l’applicazione e l’interconnessione delle nuove tecnologie. Avere un’impresa in grado di competere a livello mondiale significa oggi cogliere tutte le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, saperle adattare all’interno del proprio sistema produttivo e credere convintamente nella contaminazione, cooperando in modo sistemico e senza confini territoriali, mantenendo al tempo stesso l’unicità della tradizione, dell’attitudine al lavoro e della adattabilità flessibile, che da sempre caratterizzando la manifattura italiana. Attraverso il Premio Innovazione 4.0, A&T intende valorizzare tutti questi aspetti insieme, coinvolgendo imprese, startup, università e centri di ricerca, al fine di favorire l’emersione e la visibilità di casi applicativi e progetti di ricerca che siano di stimolo ed esempio per tutti”.

 

 

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Guida alla diagnosi energetica nel settore farmaceutico

Guida alla diagnosi energetica nel settore farmaceutico

Online la guida operativa di ENEA e Farmindustria per la redazione delle diagnosi energetiche all’interno degli stabilimenti produttivi delle aziende.

weFlux2: un unico sensore per pressione e temperatura

weFlux2: un unico sensore per pressione e temperatura

Questi sensori dimezzano il numero dei punti di misura, riducendo l’impegno economico e tecnico per installazione, configurazione e manutenzione.

Sistema di estrazione manuale a pressione positiva ASPEC (PPM) per la riproducibilità dei tuoi risultati

Sistema di estrazione manuale a pressione positiva ASPEC (PPM) per la riproducibilità dei tuoi risultati

Se la vostra priorità è la flessibilità, il rendimento o l'ingombro, abbiamo un sistema affidabile per  le vostre...

Share This