CSDM S.r.l

Indirizzo: Via Caviglia, 3 - 20139 Milano (MI)
Telefono: +39 02 56816188
Fax:
E-mail: info@csdm.it
Sito: https://www.csdm.it/
CSDM

CSDM è un organismo notificato dal Ministero dello Sviluppo Economico, a cui la Commissione Europea ha assegnato il numero identificativo 0903 (accreditamento n° 903 CE).

Il nostro team si distingue per la sua professionalità, competenza e disponibilità. Il personale tecnico, costituito da operatori abilitati e qualificati con minimo due anni di esperienza, mantiene elevato nel tempo il proprio livello professionale, grazie alla frequentazione di diversi corsi di aggiornamento, gestiti ed erogati in collaborazione con i migliori professionisti del settore.

 


Effettuiamo analisi chimico-fisiche e batteriologiche delle acque potabili e delle piscine, per assicurare il loro utilizzo in totale sicurezza. Il nostro obiettivo è garantire la vostra tranquillità.

Effettuiamo verifiche di diversi tipi:

  • Analisi chimico-fisiche e batteriologiche delle acque
  • Controllo ed analisi dell’acqua delle piscine
  • Analisi e verifica sulla presenza della Legionella

 

ANALISI ACQUE CHIMICO-FISICA E BATTERIOLOGICA
Come lavora CSDM?
Abbiamo sviluppato la soluzione più efficace ed economica per il corretto controllo delle acque potabili nei condomini, che consiste nelle seguenti fasi operative:

  • Campionamento. I nostri tecnici effettuano il prelievo dal rubinetto dell’abitazione più lontana rispetto all’ingresso dell’acqua potabile nel condominio.
  • Preparazione campioni. I laboratori partner operano su 34 tipi parametri diversi.
  • Analisi. I laboratori partner effettuano sui campioni analisi microbiologiche (batteri coliformi a 37°C, enterococchi, escherichia coli) e analisi chimiche (PH, colore, odore, sapore, conduttività, disinfettante residuo/cloro, ammonio, nitriti, alluminio, ferro e, dal 2011, anche l’arsenico).
  • Reporting. Inviamo all’amministratore il rapporto di prova con il relativo esito (conforme o non conforme). In caso di esito non conforme, effettueremo un nuovo ciclo di campionamento, analisi e rapporto di prova. Un eventuale esito non conforme porta, nel rispetto alle normative vigenti, alla bonifica dell’intero impianto idrico del condominio da parte di una società specializzata.

 

CONTROLLO DELLE ACQUE DI PISCINA
Come lavora CSDM?
Per il corretto controllo delle acque di piscina abbiamo sviluppato una soluzione efficace ed economica, che consiste nelle seguenti fasi operative:

  • Campionamento. I nostri tecnici effettuano il prelievo dell’acqua nella piscina.
  • Preparazione campioni. I laboratori partner preparano i diversi tipi di campioni.
  • Analisi. I laboratori partner effettuano sui campioni analisi chimiche e microbiologiche (colonie a 22°C, colonie a 36°C, escherichia coli, PH, torpidità, colore, solidi sospesi, sostanze organiche, nitrati, enterococchi, staphilococcus aureus, preudomonas aerugunosa).
  • Reporting. Inviamo il rapporto di prova con il relativo esito (conforme o non conforme). In caso di esito non conforme effettueremo un nuovo ciclo di campionamento, analisi e rapporto di prova.

 

ANALISI VERIFICA PRESENZA LEGIONELLA
Come lavora CSDM?
Il modus operandi CSDM prevede un protocollo di intervento in grado di supportare l’amministratore in tutte le fasi del monitoraggio, compresa la gestione di una crisi:

  • Campionamento. I tecnici CSDM effettuano il prelievo dal rubinetto dell’abitazione più lontana rispetto all’ingresso dell’acqua potabile nel condominio o su specifici appartamenti in caso di richiesta.
  • Analisi. I laboratori partner di CSDM effettuano sui campioni prelevati campionamenti specifici per la Legionella.
  • Reporting. CSDM invia all’amministratore il rapporto di prova con il relativo esito. Nel caso questo sia negativo, si provvede all’effettuazione di campionamenti a tappeto su cisterne, serbatoi di accumulo e autoclavi. Qualora il report evidenzi la presenza di rischi per la salute, si procede con la bonifica. In tal caso le operazioni vengono svolte da aziende terze specializzate, mentre CSDM interviene successivamente, verificando nuovamente lo stato degli impianti, stilando e inviando quindi all’amministratore un nuovo rapporto.

Pin It on Pinterest

Share This