Bioreattori realizzati con tubi di plastica per la coltivazione delle alghe

12 Settembre 2016
coltivazione delle alghe

I sistemi di tubi a parete sottile in PVC trasparente, sviluppati da GF Piping Systems per i reattori a forma tubo, assicurano un livello ottimale di permeabilità alla luce e una resistenza efficace ai raggi UV

 

Secondo molti ricercatori del settore energetico, le alghe potrebbero diventare nel prossimo futuro una materia prima fondamentale. Ne esistono 40mila tipologie differenti, tutte ricche di sostanze importanti, come acidi grassi, zucchero, grassi omega3, amido e olio. Ma una loro caratteristica le rende una materia preziosissima: possono essere trasformate in biomassa e biocarburanti.

Gli organismi monocellulari simili a piante legano CO2 nel corso del processo di sviluppo: tale fonte di energia è neutrale dal punto di vista dell’anidride carbonica, a differenza invece dei metodi comunemente utilizzati per la produzione di energia. Attualmente una parte della ricerca scientifica sta concentrando l’attenzione sullo studio di alcuni processi per il collegamento di bioreattori alle centrali elettriche; un’innovazione che porterebbe a un taglio delle emissioni di anidride carbonica e contemporaneamente alla produzione di biomassa.

I sistemi di tubi a parete sottile in PVC trasparente, sviluppati da GF Piping Systems per i reattori a forma tubo, assicurano un livello ottimale di permeabilità alla luce e una resistenza efficace ai raggi UV. Nei tubi che utilizzano questo materiale plastico, passa luce sufficiente per attivare e accelerare la fotosintesi delle microalghe, fondamentale per produrre biomassa.

Con questi prodotti, Gf Piping Systems ha contribuito alla buona riuscita di questo progetto di studio, in collaborazione con gli altri soggetti partecipanti, quali l’azienda olandese LGEM, l’Università Tecnica Wildau a Berlino, la Texas University di Austin e AlgEternal, un’impresa tecnologica statunitense. Gli ingegneri e gli scienziati che hanno preso parte allo studio internazionale hanno infatti lanciato sul mercato il primo bioreattore per la coltivazione delle alghe.

 

090-gf

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Plantvoice

Plantvoice, la startup che analizza in real-time la linfa delle piante

Una tecnologia sensoristica avanzata permette alle aziende agricole di migliorare la produttività e la qualità delle coltivazioni, incrementando la resa,...

nose4.0

Nose4.0, il naso elettronico che vigila sulla sicurezza delle abitazioni di Vulcano

L'innovativo ecosistema per la qualità dell’aria indoor è stato installato sull’isola per prevenire il rischio da esalazioni dal sottosuolo nelle...

Enipower

Visita alla centrale di cogenerazione Enipower di Bolgiano

In occasione del primo appuntamento di networking 2024 organizzato dalla Filiera Energy Sustainable Global Chain di Assolombarda, la nostra redazione...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

IndustryChemistry

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a: Anes  Assolombarda