Ensinger acquisisce la società Moll Engineering, specialista nella tecnologia medicale

6 Febbraio 2019
ensinger

La società Ensinger GmbH specializzata nella trasformazione di materie plastiche, ha acquisito la Moll Engineering GmbH, produttore di tecnologia medicale

 

Questa società con sede a Lübeck, realizza prodotti in materiali plastici ad elevate prestazioni rinforzati con fibre di carbonio, acciaio inossidabile e titanio. La competenza principale della Moll si concentra nei dispositivi chirurgici utilizzati in caso di trauma, divaricatori e altri strumenti medicali. Completano il suo portfolio diversi componenti per l’automazione e l’aviazione.

L’acquisizione include anche la società produttiva Wenglon GmbH, che realizza prodotti per conto della Moll a Dobra, nei pressi di Szczecin (Polonia). I dipartimenti relativi alla
progettazione e alle vendite si trovano presso la sede di Lübeck. La nuova acquisizione coinvolge un totale di 70 addetti.

Soluzioni tecniche da un’unica fonte “Siamo molto soddisfatti di questa operazione, che aggiunge una gamma tecnologica molto interessante all’offerta del nostro gruppo,” ha affermato Roland Reber, Managing Director di Ensinger GmbH. “La combinazione di materiali plastici rinforzati con fibra di carbonio e metalli rappresenta la soluzione ideale per molte applicazioni medicali, soprattutto in ambito chirurgico ortopedico e da trauma”.

Ensinger sviluppa già compound plastici per il settore medicale, fornendo semilavorati realizzati in compositi con fibra di carbonio e altri materiali e produce altresì una varietà di
particolari lavorati a macchina, ad esempio impianti di prova, custodie e vassoi sterilizzabili.
Inoltre, una società sussidiaria sta sviluppando nuove tecnologie finalizzate alla lavorazione di compositi termoplastici additivati con fibre. Le diverse tecnologie di processo aprono ai
clienti Ensinger svariate opzioni di sviluppo e produzione di prodotti nell’arco dell’intera catena di valore aggiunto.
Lübeck rimane la sede centrale della Moll Engineering La Moll Engineering, la cui attività – nonostante l’espansione della società – era precedentemente di natura più regionale, avrà un accesso migliore ai mercati globali nel futuro grazie all’integrazione con il gruppo Ensinger. “Una piattaforma così importante offre alla società e ai miei addetti delle buone prospettive per il futuro,” ha affermato Stefan Moll, che continuerà a operare nell’azienda che ha contribuito a fondare nel 1996. La continuità è inoltre mantenuta anche dal punto di vista dei siti: la Moll manterrà la propria sede di Lübeck, e sono previsti ulteriori investimenti per l’impianto produttivo di Dobra.

 

 

Dispositivo ibrido e leggero per chirurgia da trauma. Il dispositivo di puntamento per osteosintesi endomidollare prodotto dalla Moll Engineering per la Stryker, consente un posizionamento sicuro della vite al femore fratturato.
Grazie all’utilizzo di materiali plastici rinforzati con fibre di carbonio (CFRP), il sistema offre un utilizzo molto semplice. La trasparenza ai raggi X permette il monitoraggio della posizione precisa durante l’intervento e sono inoltre soddisfatti i requisiti clinici relativi alla sterilizzazione a vapore caldo e alla biocompatibilità.

 

 

Scheda Aziendale: Ensinger

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

processori Google Cloud

Bayer accelera l'R&D in-silico con i processori Google Cloud

La multinazionale tedesca intende sfruttare la potenza di calcolo ad alte prestazioni di Google Cloud per aumentare l'efficienza nella scoperta,...

Le nuove sfide della meccatronica in Italia

Le nuove sfide della meccatronica in Italia: asset tangibili e intangibili in versione 5.0

Gli Stati Generali della Meccatronica, evento di avvicinamento alla Fiera Internazionale A&T, realizzano la...

Soluzione all-in-one per il monitoraggio di pressione nella lavorazione del plasma

Soluzione all-in-one per il monitoraggio di pressione nella lavorazione del plasma

Il trasmettitore di pressione UPT-2x di WIKA è una soluzione completa che soddisfa i requisiti di...

Share This