ICIM a BI-MU 2018 Iperammortamento, istruzioni d’uso

8 ottobre 2018
icim 30 anni

L’Ente di certificazione è a disposizione delle imprese del settore meccanico per fornire – attraverso workshop gratuiti e speed date di approfondimento – indicazioni pratiche sull’accesso agli incentivi fiscali previsti dal piano Industria 4.0 e Iperammortamento di prossima scadenza

 

Con una presenza focalizzata sul tema “Industria 4.0 e Iperammortamento, ultima occasione per acquistare macchine e beneficiare dell’iperammortamentoICIM, Ente di Certificazione Indipendente, partecipa alla 31^ BI-MU, in FieraMilano Rho dal 9 al 13 ottobre.
All’interno del proprio spazio espositivo al pad. 13 stand B84, ICIM mette a disposizione delle aziende manifatturiere del settore meccanico il proprio know how quale ente di certificazione di riferimento in ambito Industria 4.0, nel momento in cui le aziende hanno ancora pochi mesi, salvo proroghe, per poter godere del beneficio fiscale dell’iperammortamento.

 

Per tutti i giorni della manifestazione ICIM propone nel proprio stand una serie brevi workshop sull’argomento, a partecipazione gratuita.
Sulla base dell’expertise maturata in oltre 500 valutazioni finalizzate all’attestazione, ICIM tratterà i quattro principali argomenti che le aziende chiedono di approfondire e sui quali si generano le maggiori criticità:

 

  • Profilo temporale degli investimenti per fruire del beneficio: 9 e 11 ottobre, alle ore 15
  • Interconnessione e integrazione automatizzata: 10 ottobre e 12 ottobre, alle ore 10.30
  • Categorie di beni borderline e casi particolari: 10 ottobre e 12 ottobre, alle ore 15.00
  • I beni “Industria 4.0 ready” e il ruolo del fornitore: 11 ottobre e 13 ottobre, alle ore 10.30.

 

Per partecipare è possibile iscriversi presso lo stand ICIM o inviare una email a industry4.0@icim.it Le aziende possono prenotare anche speed date individuali di approfondimento.
A Industria 4.0 ICIM ha dedicato anche un portale messo a punto con ANIMA e UCIMU per soddisfare tutte le richieste delle aziende (con la collaborazione operativa di PWC).

Nell’ambito della manifestazione, inoltre, ICIM è tra i protagonisti di BI-MUpiù, una nuova area di approfondimento culturale-tematico a cura degli espositori. “Blockchain e certificazione: smart echnology per garantire qualità, tracciabilità e filiere” è il tema dell’intervento ICIM del 10 ottobre alle ore 10.00. Si parlerà del ruolo della certificazione nel fornire garanzie sulla tracciabilità dei processi produttivi, sugli acquisti di beni e servizi, sulla sicurezza della provenienza dei prodotti in un mondo di transazioni sempre più complesse e con filiere produttive globali, interconnesse e digitali. Il futuro della certificazione è quello di ridisegnare il proprio modello utilizzando lo strumento della Blockchain con l’obiettivo di fornire alle imprese una tecnologia smart per testimoniare in modo sicuro e veloce la qualità dei materiali e componenti utilizzati in tutti i passaggi della filiera produttiva. La certificazione al servizio della blockchain per garantire  trasparenza, etica, qualità.

 

Fonte: icim

ARTICOLI CORRELATI

impianto sperimentale

Al campus un nuovo impianto sperimentale per la trasformazione di biomasse vegetali con recupero energetico

Innovativo impiant sperimentale di pirogassificazione per la trasformazione di biomasse vegetali in biochar con recupero energetico.

expomove

Passato, presente e futuro della mobilità elettrica e sostenibile

L’Ente di certificazione è a disposizione delle imprese del settore meccanico per fornire – attraverso workshop gratuiti e speed date...

EnergyOpportunity

Le opportunità dell’energia: 4 nuovi modi di gestire l’energia per migliorare le performance aziendali

Pubblicata l’ultima guida sulle opportunità dell’energia di Centrica: un taglio del 20% del costo dell'energia può avere lo stesso effetto...

Pin It on Pinterest

Share This