Impianti per il trattamento delle acque da bonifica dei terreni contaminati

1 Settembre 2022
Impianti per il trattamento delle acque da bonifica dei terreni contaminati

Il testo unico in materia ambientale obbliga alla bonifica del suolo e delle acque sotterranee di siti contaminati nei quali sia in corso o si intenda avviare un’attività produttiva, prevedendo pesanti sanzioni in caso di inottemperanza.

 

Venza, che ha realizzato una decina di impianti per la rimozione di sostanze chimiche e organiche dagli effluenti provenienti dalla bonifica dei terreni contaminati, individua le migliori tecnologie per la depurazione delle acque inquinate, in base alla tipologia e all’urgenza degli interventi.

 

Le procedure di bonifica di un terreno sono determinate dai tecnici delle ditte specializzate (e approvate dagli enti pubblici preposti) sulla base di vari fattori, tra i quali le caratteristiche degli inquinanti, il loro livello di infiltrazione nel sottosuolo, l’estensione dell’area interessata e la sua densità abitativa.

Nella maggior parte dei casi i trattamenti di bonifica non sono applicabili direttamente al suolo, ma richiedono l’aspirazione dei liquidi inquinati oppure l’asportazione dei terreni e il loro lavaggio in appositi impianti presso ditte specializzate. Le acque reflue prodotte da queste operazioni necessitano di trattamenti chimico-fisici o di processi di filtrazione a scambio ionico o su carboni attivi. Le acque trattate sono scaricabili in fognatura in conformità con i parametri stabiliti dalla normativa.

Nel caso di trattamenti in sito, la scelta impiantistica è dettata dalla durata delle operazioni di bonifica: se esse devono protrarsi per anni, è necessaria l’installazione di impianti fissi; nel caso di interventi temporanei o periodici, è preferibile optare per unità mobili, anche con possibilità di noleggio.

Venza progetta impianti dotati di dispositivi HMI (Human Machine Interface) collegati con PLC (Programmable Logic Controller), che ne permettono il monitoraggio e la gestione da remoto. Grazie alle diverse competenze delle società controllate, Venza è in grado di supportare le industrie a partire dall’iter autorizzativo fino all’avvio, alla conduzione e alla manutenzione degli impianti.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Sardinia 2023 - 19° Simposio Internazionale sulla Gestione dei Rifiuti e sulla Discarica Sostenibile

Sardinia 2023 - 19° Simposio Internazionale sulla Gestione dei Rifiuti e sulla Discarica Sostenibile

Gli autori interessati a presentare il proprio lavoro alla conferenza sono invitati ad inviare il proprio abstract entro il 10...

Presidenza italiana alla European Federation of Waste Management and Environmental Services

Presidenza italiana alla European Federation of Waste Management and Environmental Services

Claudia Mensi, Laboratory Manager di A2A Ambiente e rappresentante di Assoambiente, è il nuovo Presidente...

Da olio vegetale esausto a biocarburante

Da olio vegetale esausto a biocarburante

Con il Gruppo Hera l’olio vegetale pesa meno sull’ambiente: si trasforma in biocarburante per i mezzi operativi della multiutility. L'economia...

Share This