Johnson & Johnson sigla dei nuovi accordi per la fornitura di energia eolica e solare

19 Luglio 2021
Johnson & Johnson

Johnson & Johnson ha annunciato che l’azienda ha sottoscritto tre diversi Virtual Power Purchase Agreement (VPPA) in Europa, accelerando significativamente i progressi verso l’ambizioso obiettivo di soddisfare il 100% del suo fabbisogno di energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2025.

I tre VPPA includono un mix di progetti eolici e solari in Spagna per una capacità totale di generazione di 104 megawatt (MW) o circa 270.000 megawatt/ora (MWh) di energia elettrica da fonti rinnovabili all’anno. Questa quantità di energia pulita equivale a evitare le emissioni di carbonio di più di 41.000 automobili ogni anno, o il consumo annuale di elettricità di quasi 82.000 case.

Sviluppati da Enel Green Power, i progetti eolici e solari dovrebbero diventare operativi nel 2023, e non sarebbero stati finanziati e sviluppati senza l’impegno di Johnson & Johnson, il che significa che l’azienda sta contribuendo direttamente ad accelerare la transizione verso le energie rinnovabili in Europa.

Johnson & Johnson è attenta da tempo alla salute dell’ambiente, inclusi gli impegni pubblici a favore del clima negli ultimi due decenni“, ha dichiarato Carlton Lawson, Company Group Chairman, Consumer Health EMEA, Johnson & Johnson. “Questi nuovi VPPA riguarderanno più di trenta siti in otto paesi europei. Di pari passo con i PPA esistenti in Belgio, Paesi Bassi e Irlanda, presto ci approvvigioneremo dell’equivalente del 100% della nostra energia elettrica per l’Europa da fonti rinnovabili – un risultato fantastico che sottolinea il nostro impegno a garantire un mondo migliore e più sano“.

I VPPA forniranno l’equivalente del 100% di energia elettrica da fonti rinnovabili per tutti i siti di proprietà di Johnson & Johnson[i] nelle sue tre aree di business – Farmaceutico, Medical Devices e Consumer – in Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Svezia, Svizzera, Grecia e Italia.

L’obiettivo dell’azienda di ottenere energia da fonti rinnovabili è in linea con i suoi Health for Humanity Goals – in particolare, il suo impegno a rifornirsi per il 100% dell’energia elettrica dell’azienda da fonti rinnovabili entro il 2025 e a raggiungere la carbon neutrality nelle sue operazioni globali entro il 2030. L’azienda ha anche recentemente aderito alla campagna Race to Zero/Business Ambition for 1.5°C per perseguire il suo obiettivo di raggiungere le zero emissioni in tutta la sua catena del valore.

In qualità di azienda del settore salute più grande e più ramificata al mondo, sappiamo che la salute umana e quella ambientale sono profondamente legate – per avere persone sane, c’è bisogno di un pianeta sano“, ha dichiarato Paulette Frank, Chief Sustainability Officer, Johnson & Johnson. “Questi nuovi accordi sono una pietra miliare nel nostro impegno di lunga data per l’azione sul clima, e rappresentano un altro passo avanti verso il nostro obiettivo di alimentare le nostre operazioni globali con il 100% di energia elettrica da fonti rinnovabili“.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Impianto pilota di produzione elettrica a sCO2

Impianto pilota di produzione elettrica a sCO2

Il progetto europeo per realizzare il primo impianto a sCO2 in Europa per produrre elettricità dal calore inutilizzato nelle industrie.

Osservati i singoli atomi al lavoro durante la produzione di idrogeno verde

Osservati i singoli atomi al lavoro durante la produzione di idrogeno verde

Una ricerca universitaria per l’ottimizzazione dei catalizzatori nel processo elettrochimico...

Partnership per la mobilità ad idrogeno in Italia

Partnership per la mobilità ad idrogeno in Italia

Air Liquide ed Eni sostengono la decarbonizzazione dei trasporti puntando sulla mobilità ad idrogeno e siglano una collaborazione...

Share This