Johnson & Johnson sigla dei nuovi accordi per la fornitura di energia eolica e solare

19 Luglio 2021
Johnson & Johnson

Johnson & Johnson ha annunciato che l’azienda ha sottoscritto tre diversi Virtual Power Purchase Agreement (VPPA) in Europa, accelerando significativamente i progressi verso l’ambizioso obiettivo di soddisfare il 100% del suo fabbisogno di energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2025.

I tre VPPA includono un mix di progetti eolici e solari in Spagna per una capacità totale di generazione di 104 megawatt (MW) o circa 270.000 megawatt/ora (MWh) di energia elettrica da fonti rinnovabili all’anno. Questa quantità di energia pulita equivale a evitare le emissioni di carbonio di più di 41.000 automobili ogni anno, o il consumo annuale di elettricità di quasi 82.000 case.

Sviluppati da Enel Green Power, i progetti eolici e solari dovrebbero diventare operativi nel 2023, e non sarebbero stati finanziati e sviluppati senza l’impegno di Johnson & Johnson, il che significa che l’azienda sta contribuendo direttamente ad accelerare la transizione verso le energie rinnovabili in Europa.

Johnson & Johnson è attenta da tempo alla salute dell’ambiente, inclusi gli impegni pubblici a favore del clima negli ultimi due decenni“, ha dichiarato Carlton Lawson, Company Group Chairman, Consumer Health EMEA, Johnson & Johnson. “Questi nuovi VPPA riguarderanno più di trenta siti in otto paesi europei. Di pari passo con i PPA esistenti in Belgio, Paesi Bassi e Irlanda, presto ci approvvigioneremo dell’equivalente del 100% della nostra energia elettrica per l’Europa da fonti rinnovabili – un risultato fantastico che sottolinea il nostro impegno a garantire un mondo migliore e più sano“.

I VPPA forniranno l’equivalente del 100% di energia elettrica da fonti rinnovabili per tutti i siti di proprietà di Johnson & Johnson[i] nelle sue tre aree di business – Farmaceutico, Medical Devices e Consumer – in Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Svezia, Svizzera, Grecia e Italia.

L’obiettivo dell’azienda di ottenere energia da fonti rinnovabili è in linea con i suoi Health for Humanity Goals – in particolare, il suo impegno a rifornirsi per il 100% dell’energia elettrica dell’azienda da fonti rinnovabili entro il 2025 e a raggiungere la carbon neutrality nelle sue operazioni globali entro il 2030. L’azienda ha anche recentemente aderito alla campagna Race to Zero/Business Ambition for 1.5°C per perseguire il suo obiettivo di raggiungere le zero emissioni in tutta la sua catena del valore.

In qualità di azienda del settore salute più grande e più ramificata al mondo, sappiamo che la salute umana e quella ambientale sono profondamente legate – per avere persone sane, c’è bisogno di un pianeta sano“, ha dichiarato Paulette Frank, Chief Sustainability Officer, Johnson & Johnson. “Questi nuovi accordi sono una pietra miliare nel nostro impegno di lunga data per l’azione sul clima, e rappresentano un altro passo avanti verso il nostro obiettivo di alimentare le nostre operazioni globali con il 100% di energia elettrica da fonti rinnovabili“.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Effetto digitale

Intervista: 'Effetto digitale. Visioni d'impresa e Industria 5.0'

Per capire come il tessuto imprenditoriale italiano stia affrontando la trasformazione digitale, quali problematiche incontri e quali siano i...

Savio

Savio Industrial: meno 10.000 tonnellate all’anno di CO2 grazie alla cogenerazione di AB

I temi legati alla transizione ecologica ed energetica in Europa e in Italia sono al centro delle agende dei governi...

Hackathon

A OMC-Med Energy Conference l'hackathon dedicato alla transizione energetica

L’edizione 2021 di OMC-Med Energy Conference amplia la platea degli stakeholder con i quali affrontare il...

Share This