La supply chain delle valvole industriali discute ad IVS 2022 le sfide del settore Energy

25 Marzo 2022
La supply chain delle valvole industriali discute ad IVS 2022 le sfide del settore Energy

È alle porte la quarta edizione di IVS – Industrial Valve Summit, la fiera internazionale di riferimento del settore delle valvole industriali e delle soluzioni di controllo del flusso che prenderà luogo il 25 e 26 maggio 2022 presso la Fiera di Bergamo.

 

Proprio negli scorsi giorni si sono aperte le iscrizioni sul sito di IVS, dove è possibile registrarsi per partecipare gratuitamente al Summit in qualità di visitatori.

 

 

IVS rappresenta da sempre più di una fiera. È un’agorà dove leggere e interpretare il cambiamento, individuando e analizzando le sfide a chi è chiamata la supply chain. Il Summit non solo offre l’opportunità di incontrare i maggiori attori della filiera globale e di allacciare nuovi legami commerciali ma è anche un momento in cui approfondire le ultime innovazioni tecnologiche ed esaminare le evoluzioni del mercato. La discussione scientifica attorno ai temi più caldi del settore sarà sviluppata nelle conferenze e nei convegni che si terranno durante i giorni della fiera.

 

La supply chain è in prima linea nell’interpretare i nuovi scenari legati al capitolo della transizione energetica. Solo per fare un esempio, le opportunità legate all’idrogeno per il settore sono concrete e importanti. Non solo nella produzione di energia ma soprattutto nel trasporto e nell’utilizzo della risorsa. Alla transizione verso fonti rinnovabili o dal basso impatto ambientale si sta affiancando la ripresa degli investimenti nel settore energetico classico. La domanda di energia sta aumentando e, di conseguenza, la richiesta di idrocarburi dovrebbe seguire un’analoga tendenza positiva.

Una crescita che andrà affrontata nel segno di un principio che giocherà un ruolo chiave all’interno del dibattito scientifico di IVS: la sostenibilità. Non solo ecologica. Un basso impatto ambientale, il rispetto dei valori sociali e gli aspetti di buona gestione sono diventati un criterio cardine affinché i contractors includano un’azienda nelle rispettive vendor list.  Un’evoluzione che testimonia come il settore stia facendo sua una crescente sensibilità verso questo tema.

I convegni si svilupperanno attorno a cinque sessioni scientifiche. La prima è incentrata sugli sviluppi e le prospettive nella progettazione delle valvole di sicurezza, nei materiali, nei processi di manifattura, nei rivestimenti e nelle tecnologie anticorrosione. All’interno di questo ciclo di conferenze, il tema dell’additive manufacturing occuperà uno spazio privilegiato.

Quindi si parlerà di attuatori e tecnologie di controllo nell’ambito delle smart technologies e dell’abbattimento delle fugitive emissions correlato all’ottimizzazione delle guarnizioni per valvole. Avrà un rilievo particolare il tema dell’innovazione, unito alle tecnologie in crescita e agli scenari futuri. Infine, saranno approfonditi gli standard internazionali, le specifiche delle forniture, la gestione e la revisione della documentazione Lean e le tecnologie di ispezione da remoto.

 

 

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Rubix si rafforza nel settore della lavorazione materie plastiche

Rubix si rafforza nel settore della lavorazione materie plastiche

Rubix incorpora Barlotti Srl, da più di quarant'anni punto di riferimento per quanto riguarda le lavorazioni delle materie termoplastiche e...

Nasce il tavolo di lavoro di Federazione Gomma Plastica dedicato all’energia

Nasce il tavolo di lavoro di Federazione Gomma Plastica dedicato all’energia

Il tavolo, formato da delegati delle aziende associate, si pone l’obiettivo di ascoltare le esigenze dei due settori industriali rappresentati...

mct

Tutto pronto per mcT Oil&Gas: appuntamento il 24 novembre a Milano

mcT Oil&Gas vi aspetta il 24 novembre 2022 a Milano, in concomitanza con mcT Idrogeno, mcT ATEX ed mcT Cyber...

Share This