LANXESS: forte crescita in Italia e nuova unit Flavors & Fragrances

13 Aprile 2022
LANXESS: forte crescita in Italia e nuova unit Flavors & Fragrances

L’azienda di specialità chimiche registra il +34% di crescita nel mercato italiano, a cui ha già contribuito la nuova business unit Flavors & Fragrances creata nel 2021. Procede spedito il piano ‘Climate neutral by 2040’.

 

Nel 2021 le vendite di LANXESS hanno raggiunto quota 303 milioni di euro. Le migliori performance arrivano dalle business unit High Performance Materials, Advanced Industrial Intermediates, Material Products Protection e Polymer Additives. Questo ultimo settore ha tratto vantaggio in particolare dall’inizio della ripresa dell’industria aeronautica e dalla buona domanda delle industrie delle costruzioni, del petrolio e del gas.

A contribuire ai buoni risultati complessivi, la nuova business unit Flavors & Fragrances di LANXESS, nata nel 2021 dall’unione della società appena acquisita Emerald Kalama Chemical e i prodotti benzilici di LANXESS, che offre ingredienti di elevata purezza, tra cui componenti aromatici, conservanti e multifunzionali, per i prodotti di consumo.

 

L’Italia è per LANXESS Group il secondo mercato più importante in Europa in termini di vendite. Soprattutto con l’acquisizione di Emerald Kalama Chemical abbiamo ulteriormente rafforzato il nostro segmento Consumer Protection e siamo entrati in nuovi mercati in Italia”, dice Vincenzo Trabace, CEO di LANXESS Srl, LANXESS Solutions Italy Srl ed Emerald Kalama Chemicals Italy Srl.

Alberto Previtali, Head of Sales South Europe, MEA & UK, Flavors & Fragrances Business Unit, aggiunge: “Con Flavors & Fragrances abbiamo affrontato una forte domanda in Italia. Siamo già stati in grado di conquistare ulteriori clienti in vari segmenti di mercato con una forte attenzione all’industria della cura della persona e della casa. La tendenza in questo settore si sta chiaramente spostando verso i prodotti a ‘etichetta verde’ e ingredienti naturali. E noi siamo assolutamente in grado di rispondere a queste esigenze. I nostri benzoati sono bio-identici, hanno effetti affidabili, e allo stesso tempo sono significativamente più delicati sulla pelle di molti altri prodotti”.

 

Quattro acquisizioni nel mezzo della pandemia

Malgrado le difficili condizioni dovute alla pandemia da Coronavirus, nell’anno fiscale 2021 LANXESS ha realizzato tre acquisizioni, oltre a quella di Emerald Kalama Chemical, rafforzando notevolmente il suo segmento Consumer Protection. Con l’acquisizione di INTACE, azienda francese specializzata in biocidi, LANXESS ha ampliato la propria gamma di fungicidi per carta e imballaggi. Con il portfolio di Theseo in Francia, produttore di disinfettanti e soluzioni per l’igiene, LANXESS ha ampliato notevolmente la propria gamma di prodotti per un settore in crescita come quello della salute degli animali. Inoltre, nell’agosto del 2021, LANXESS ha anche raggiunto un accordo per l’acquisizione del business Microbial Control dell’azienda statunitense International Flavors & Fragrances Inc. (IFF), uno dei principali fornitori di principi attivi antimicrobici e formulazioni per conservanti e disinfettanti e per la protezione dei materiali. Il completamento dell’operazione è previsto per il secondo trimestre del 2022.

 

‘Climate neutral by 2040’

LANXESS si è posta l’obiettivo di raggiungere la neutralità climatica entro il 2040 ed è sulla buona strada per raggiungerlo. Passando da 3.117 chilotoni di CO2 nel 2018 a 2.591 chilotoni nel 2021, l’azienda è riuscita a ridurre le emissioni di CO2 di una media del 7% all’anno. Per ottenere questo risultato ha svolto un ruolo fondamentale l’impianto di riduzione del protossido di azoto ad Anversa, uno dei più grandi siti di produzione di LANXESS. Entrato in funzione nel 2021, l’impianto elimina 150 chilotoni di CO2 all’anno. Nel corso del 2022 inizierà la costruzione di un secondo impianto di riduzione del protossido d’azoto ad Anversa, che consentirà di ridurre le emissioni di altri 300 chilotoni di CO2 all’anno.

Per quanto riguarda l’Italia, la sede centrale di LANXESS si trova nel Segreen Business Park a Milano, un edificio certificato LEED Platinum (LEED è il sistema di certificazione e classificazione dell’efficienza energetica e dell’impronta ecologica degli edifici). LANXESS si impegna anche con le sue sedi italiane a dare il contributo per la riduzione dell’energia elettrica (ombreggiatura solare, pannelli fotovoltaici, stazione di ricarica elettrica per incoraggiare i dipendenti a spostarsi con auto e bici elettriche), risparmio idrico (sensore di movimento nei rubinetti del bagno) così come materiali riciclati (No plastic Loss, sostituzione dei bicchieri di plastica), ‘green car policy’ (auto aziendali con emissioni inferiori a 120 gr/Co2/Kmh) per ridurre le emissioni di CO2 (mobilità aziendale).

Nello stabilimento di Latina (Lazio), LANXESS Italia produce additivi lubrificanti per applicazioni industriali, prodotti agricoli e additivi per polimeri. Per il trattamento delle emissioni derivanti dai processi di produzione, LANXESS utilizza un’unità di combustione termica che genera vapore acqueo utilizzato all’interno dello stabilimento.

 

È stato adottato un sistema combinato e costantemente verificato di gestione ambientale, sicurezza sul lavoro, conformità e qualità, che conferma l’impegno a rispettare tutti gli obblighi legislativi.

Per LANXESS, la sostenibilità è un valore essenziale. Questi sforzi sono anche ampiamente riconosciuti: LANXESS detiene la prima posizione nel Dow Jones Sustainability Index (DJSI World e Europe), una EcoVadis Platinum Rating e l’inserimento nella classifica CDP A per la protezione del clima. Ha anche ottenuto un miglioramento del MSCI ESG Rating ad AA.

 

LANXESS sta portando avanti l’uso di materie prime sostenibili. Per il suo nuovo grado sostenibile di plastica poliammide-6 Durethan, LANXESS ha sostituito il 92% delle materie prime con alternative sostenibili; il piano a lungo termine è quello di arrivare al 100%. Nella produzione di plastica ad alte prestazioni, LANXESS utilizza come materia prima il cicloesano verde proveniente da fonti sostenibili come l’olio di colza o altre biomasse.

Per la sua gamma Preventol, LANXESS ha stretto una partnership con l’azienda italiana Matrìca, una joint venture tra Versalis (Eni) e Novamont, per produrre conservanti biocidi sostenibili da materie prime rinnovabili. Da gennaio 2022, lo stabilimento Matrìca di Porto Torres in Sardegna fornisce a LANXESS materie prime derivanti da oli vegetali che LANXESS utilizza per produrre una nuova serie di conservanti industriali ampliando la propria gamma Preventol. I nuovi conservanti Preventol sono progettati per prodotti di consumo, come detergenti per la casa, prodotti per il bucato e per il lavaggio delle stoviglie, nonché vernici e rivestimenti.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Honeywell digitalizza il Life Science con la piattaforma Manufacturing Excellence

Honeywell digitalizza il Life Science con la piattaforma Manufacturing Excellence

Presentata una piattaforma modulare e integrata per la digitalizzazione, l’orchestrazione e l’ottimizzazione della produzione pensata per i segmenti farmaceutici del...

dosaggio chimico

Perché l’accuratezza del dosaggio chimico è importante in un contesto operativo difficile

Il risparmio di prodotti chimici e di energia ottenuto scegliendo la pompa corretta aiuta le aziende a gestire...

Making Cosmetics 2022: sfide per l’innovazione della cosmetica del futuro

Making Cosmetics 2022: sfide per l’innovazione della cosmetica del futuro

Il tema dell'anno per Making Cosmetics sarà “Ripartenze in sicurezza tra creatività e nuovi regolamenti”.

Share This