L’automazione nelle medie e grandi imprese italiane

12 Novembre 2020
PROFINET

Presentazione della survey di EMG Acqua per il Consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia – P.I. “L’automazione nelle medie e grandi imprese italiane”

 

Si è tenuta martedì 10 novembre la conferenza stampa (in modalità digitale) di presentazione della ricerca di mercato “L’automazione nelle medie e grandi imprese italiane” condotta da Fabrizio Masia, Direttore Generale & Partner di EMG Acqua, per il Consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia – P.I.

 

La survey è stata predisposta analizzando e intervistando un campione di 150 responsabili tecnici di aziende – manufatturiere, produttrici di macchinari e di automazione di processo – con più di 50 addetti. La ricerca è stata suddivisa in quattro macro aree con l’obiettivo di dare  un’overview sul business delle imprese nel 2020 e le prospettive per il prossimo anno; per conoscere il grado di consapevolezza del ruolo e dell’importanza dell’automazione all’interno della propria realtà imprenditoriale; per analizzare il livello di conoscenza del Consorzio PI e, di conseguenza, valutare l’efficienza delle tecnologie fornite – Profibus, Profinet e IO-Link – ed esprimere a riguardo un giudizio di più o meno soddisfazione.

Giorgio Santandrea, Presidente del Consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia – P.I., ha esposto le motivazioni per le quali si è deciso di effettuare tale indagine di mercato, dichiarando come fosse necessario mettere sul campo un’analisi specifica per il mercato italiano e comprendere il rapporto attuale tra le medie e grandi imprese e i protocolli di comunicazione messi a disposizione dalla realtà consortile. Il presidente ha, infatti, mostrato la crescita positiva e costante in Italia dell’utilizzo delle tecnologie del Consorzio PI: nel 2019 sono stati installati 6,2 milioni di nodi Profinet, più del 21% rispetto al 2018 e 1,9 milioni di nodi Profibus. Per quanto attiene IO-Link, si conferma la tecnologia leader per il collegamento bordo macchina con l’installazione nel 2019 di 4,6 milioni di nodipiù del 39% rispetto al 2018.

Fabrizio MasiaFabrizio Masia ha confermato questo trend positivo illustrando come il 70% del campione analizzato abbia dichiarato di conoscere il Consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia – P.I. e come il 27% del restante 30% sia interessato a ricevere informazioni relative alla realtà consortile presa in esame. Le aziende intervistate hanno anche evidenziato il proprio grado di soddisfazione nell’utilizzo dei protocolli di comunicazione pari a una media di 8,30 su una scala da 1 a 10 e pari a 7,82 per quanto concerne il rapporto tra prodotto e relativo costo.

I dati emersi dalla ricerca di mercato” ha dichiarato Fabrizio Masia “sono gratificanti e i risultati sono ottimi tenendo anche in considerazione quanto l’automazione sia un aspetto impattante sulle imprese prese in esame. Infatti – ha continuato il Direttore di EMG Acqua – il 71% delle aziende ha indicato molto alto il livello di automazione presente nella propria realtà”.

Giorgio Santandrea ha sottolineato quanto “le risposte fornite da questo campione ampio e variegato dimostrino come le tre tecnologie del Consorzio PI – Profibus, Profinet e IO-Link – siano leader nel mercato italiano. Siamo soddisfatti – ha continuato il Presidente – di questi dati presentati e con una visione rivolta al futuro ci offrono la possibilità di comprendere in quale direzione dobbiamo andare per poter approfondire ulteriori temi – come la cybersecurity – e soddisfare le nuove esigenze del mercato”. ©

ARTICOLI CORRELATI

AGR

Versalis: accordo con AGR per lo sviluppo di nuovi prodotti da pneumatici a fine vita

Versalis, società chimica di Eni leader nella produzione e commercializzazione di elastomeri, e AGR, società...

REG

Le diverse applicazioni dei regolatori di portata Kobold

I limitatori di flusso meccanici REG, prodotti da Kobold, impressionano per la loro funzionalità semplice ed efficace. Una volta installato,...

Andrea Villa

Andrea Villa, Managing Director di AUMA Italiana, eletto Vice Presidente di AVR

L’Associazione, federata ANIMA Confindustria, rappresenta le aziende italiane del settore valvole e rubinetteria.

Pin It on Pinterest

Share This