Il LIMS di Eusoft per il QC della produzione di ISAB Srl

8 Novembre 2017
produzione isab srl

Sandro Cicero, IT Manager di ISAB Srl, racconta la sua esperienza di implementazione LIMS per il Controllo Qualità della produzione

 

Durante il “Laboratory Informatics Summit e Networking”, organizzato da Eusoft a Bari il 28 e 29 settembre, si sono susseguiti gli interventi di aziende che hanno implementato il LIMS (Laboratory Information Management System) Eusoft.Lab e che si sono confrontate evidenziandone criticità, sfide, soluzioni e prospettive future.

Sandro CiceroIT Manager di ISAB (Gruppo Lukoil), una delle principali major company Oil & Gas a libello globale, ha parlato della sua esperienza di implementazione LIMS per il Controllo Qualità della produzione. Tra il 2010 ed il 2012 è stata condotta dall’azienda un’analisi approfondita sull’utilizzo dei sistemi di Laboratorio in ISAB che ha fornito due importanti risultati: il LIMS in uso era tecnologicamente obsoleto e diversi requisiti non erano soddisfatti e richiedevano nuovi investimenti. La scelta aziendale è stata quindi quella di sostituire il loro vecchio LIMS con Eusoft.Lab in modalità on-premise (installazione in-house), giudicato confacente alle loro esigenze in termini di:

  • performance e tecnologia all’avanguardia;
  • affidabilità;
  • livello di supporto offerto e contatto diretto;
  • tempestività di risposta nell’integrazione e sviluppo di nuove funzionalità e requisiti.

L’azienda ha gestito con successo il processo di Change Management dal vecchio al nuovo sistema LIMS portando a go-live il nuovo sistema ed integrandolo efficacemente con gli altri sistemi e processi aziendali.

Fonte Eusoft Srl

 


 

Situato nel polo petrolchimico di Priolo Gargallo (SR), l’impianto di raffinazione di ISAB Srl rappresenta uno dei più grandi siti industriali europei, sia in termini di dimensioni, sia in termini di complessità. ISAB si divide in due siti produttivi denominati “Impianti SUD” e “Impianti NORD”, tra di loro interconnessi mediante un sistema di oleodotti. La capacità di lavorazione dell’intero impianto è di 320 mila barili al giorno, mentre la capacità di stoccaggio è di 4 milioni di metri cubi di prodotti e materie prime.

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Vulnerabilità nei flow computer nell'Oil&Gas

Vulnerabilità nei flow computer nell'Oil&Gas

I ricercatori di Team82 di Claroty hanno individuato una vulnerabilità nei flow computer e nei controller remoti TotalFlow di ABB...

Think Tank

Chiusa la IV° edizione del Think Tank di IVS sul comparto valvole industriali

Al centro dell’incontro le grandi opportunità legate allo sviluppo delle tecnologie per la produzione dell’idrogeno quale fonte...

Rubix si rafforza nel settore della lavorazione materie plastiche

Rubix si rafforza nel settore della lavorazione materie plastiche

Rubix incorpora Barlotti Srl, da più di quarant'anni punto di riferimento per quanto riguarda le lavorazioni delle materie termoplastiche e...

Share This