SOLARWATT premiata dal progetto CLEAR… e non solo!

10 Maggio 2017
SOLARWATT

SOLARWATT ha ottenuto importanti riconoscimenti internazionali per i suoi moduli doppio vetro

 

Dopo avere ricevuto le cinque stelle, quindi il massimo dei voti in tutte le categorie, dal progetto CLEAR, SOLARWATT ha avuto i riconoscimenti anche dal British Board of Agrément, organizzazione inglese indipendente che certifica la qualità dei processi produttivi.

Il progetto CLEAR (“enabling Consumers to Learn about, Engage with and Adopt Renewable energy technologies”) rientra nelle iniziative della comunità europea per il raggiungimento degli obiettivi climatici del 2020 e ha l’obiettivo di abbattere alcune barriere culturali dei consumatori, fornendo loro gli elementi per potere effettuare scelte consapevoli su temi di energia rinnovabile e autonomia energetica. L’obiettivo dei test del progetto CLEAR, effettuati da esperti indipendenti del settore fotovoltaico, era valutare il processo di produzione dei moduli fotovoltaici con particolare attenzione alle fasi di assemblaggio e di laminazione sia delle singole celle che dei moduli completi. Sono state inoltre verificate le procedure di controllo prima della produzione e il processo di controllo di qualità.

I riconoscimenti del British Board of Agrément nascono dall’avere superato con successo le certificazioni previste dal Microgeneration Certification Scheme, uno schema riconosciuto a livello internazionale dal BEIS (Department for Business, Energy & Industrial Strategy), per assicurare la qualità nei processi di produzione.

I moduli fotovoltaici di ultima generazione di SOLARWATT sono interamente costruiti nello stabilimento di Dresda. Lo spessore di due per due millimetri dei due vetri (anteriore e posteriore) garantisce al tempo stesso massima leggerezza e grande capacità di carico. Il vetro protettivo posteriore permette lunga durata nel tempo e resistenza a elementi di contaminazione ambientali, quali ad esempio salmastro o prodotti chimici usati in agricoltura.

“I riconoscimenti ottenuti confermano la elevata qualità dei nostri moduli fotovoltaici, praticamente indistruttibili. Nulla è lasciato al caso nel processo produttivo della nostra azienda, che prevede un accurato controllo sia dei componenti che del ciclo di produzione, ed è per questo che i moduli

fotovoltaici in doppio vetro hanno 30 anni di garanzia sia sul prodotto che sulla produzione energetica. La stessa E.ON Energie Deutschland GmbH , a seguito di accurati controlli di qualità, ha siglato un accordo per la commercializzazione dei nostri moduli e delle nostre batterie sul mercato tedesco”, afferma Giorgio Soloni, Managing Director di SOLARWATT Italia.

 


SOLARWATT GmbH

Fondata nel 1993, SOLARWATT GmbH, con sede a Dresda, è uno dei pionieri dell’industria fotovoltaica con una gamma di prodotti completa: dai moduli doppio vetro di lunga durata fino a soluzioni intelligenti di gestione dell’energia e sistemi di storage sia per i privati e le piccole imprese. Tutti i prodotti sviluppati dall’azienda, che conta oggi 300 dipendenti, sono costruiti in Germania e caratterizzati da qualità d’eccellenza. Dal 2013 SOLARWATT lavora con BMWi come parte del programma “360 ° Electric” per l’efficienza nella mobilità elettrica. Da molti anni Bosch e E.ON collaborano con SOLARWATT.

Il principale azionista di SOLARWATT, Stefan Quandt, è anche il principale azionista di BMW, ed ha iniziato a occuparsi dell’azienda nel 1998, seguendone in prima persona la ristrutturazione e il riposizionamento sul mercato nel 2013.

I sistemi di accumulo MyReserve sono sviluppati in SOLARWATT Innovation, il centro di ricerca dell’azienda guidato dai principali specialisti nelle tecnologie agli ioni di litio.

 

ARTICOLI CORRELATI

EGO energy

Verso la transizione energetica del Paese: Siemens ed EGO Energy insieme per la digitalizzazione dell’energia

Le due aziende firmano un Memorandum of Understanding e rafforzano la...

cogenerazione

La sostenibilità fa bene al business: i vantaggi di integrare cogenerazione e solare

Cogenerazione e fotovoltaico sono due tecnologie perfettamente integrabili, che non solo possono coesistere ma che...

attività essenziali

Blocco della produzione, ecco i codici Ateco delle attività essenziali che non si fermano

L'elenco include attività produttive nel settore alimentare, farmaceutico, chimico, dei trasporti...

Pin It on Pinterest

Share This