Radilon Mixloy, una nuova gamma di blends a base PA

20 Luglio 2020
Radilon Mixloy

Combinazioni di polimeri diversi con l’obiettivo di massimizzarne le performance in fase di applicazione: nascono con questo obiettivo i nuovi prodotti RadiciGroup High Performance Polymers identificati con il marchio Radilon Mixloy.

La matrice di tali prodotti innovativi è la poliammide, prodotto “di punta” di RadiciGroup, oggi unico gruppo europeo in grado di controllare tutto il processo produttivo, dalla chimica del polimero alla produzione dei tecnopolimeri, compreso il riciclo a fine vita: un’integrazione verticale che consente formulazioni ad hoc per i clienti e sviluppo di progetti significativi.

 

In particolare, i Radilon® Mixloy combinano polimeri disponibili sul mercato mediante una tecnologia specifica di compatibilizzazione elaborata dal Gruppo, che rende miscibili materie prime che naturalmente non lo sono.

Al momento lo sviluppo è concentrato su alcune tipologie di leghe – sottolinea Nicolangelo Peduto, Research and Development manager di RadiciGroup High Performance Polymersma l’intenzione è quella di introdurre in futuro altre proposte, al fine di ottenere proprietà che non sono raggiungibili con i singoli polimeri, per poter quindi soddisfare anche richieste di nicchia provenienti dal mercato. Inoltre, grazie all’integrazione a monte nella filiera della poliammide, abbiamo disponibilità di diverse tipologie di polimeri che facilitano la libertà di design nella formulazione dei Radilon Mixloy“.

I Radilon® Mixloy sviluppati sino ad ora sono a base PA 6, PA 66 e PA a catena lunga, di cui alcune di origine bio che conferiscono ai prodotti un ulteriore valore aggiunto.

I prodotti Radilon® Mixloy offrono proprietà performanti, tra cui resistenza termica, resistenza meccanica e ottimo aspetto superficiale. Consentono, inoltre, di avere bassa densità, stabilità dimensionale e ottima processabilità. Vantaggi interessanti offerti da questi blends sono anche il ridotto assorbimento di umidità, l’effetto tribologico e l’effetto barriera derivante dalla ridotta permeabilità.

Svariati sono i campi di applicazione: nel settore automotive, i Radilon Mixloy sono ideali nell’interno auto, in cui caratteristiche spesso richieste sono l’ottimo aspetto estetico e la resistenza chimica/termica, ma anche per applicazioni nell’esterno auto e nel vano motore.

Per quanto riguarda l’ambito “consumer and industrial goods” le applicazioni sono nel settore sportivo, in quello degli elettrodomestici, degli articoli per la casa, degli housing di strumenti elettronici. Ampie ed innovative possibilità di applicazione dei Radilon® Mixloy si trovano nella tecnologia della stampa 3D FDM, grazie alla buona processabilità, al ridotto assorbimento di umidità e ai ritiri contenuti.

 

Fonte: RadiciGroup

ARTICOLI CORRELATI

reichelt elektronik

L’industria italiana guarda al futuro e investe in nuove tecnologie

E’ quanto emerge dall’analisi condotta dall’Istituto di Ricerca OnePoll per reichelt elektronik che mostra investimenti crescenti sul fronte della...

contenimento

FPS annuncia la data del primo webinar gratuito sul mondo del contenimento

Il 18 Novembre l’ing. Stefano Butti di FPS e il Dott. Michele Grassi di Studio Alfa Spa, terranno un interessante...

digital talk

Al via il progetto “B2Better”, i digital talk di IC e LAB iniziano il 22 ottobre

Il primo appuntamento: “Working Safe! Dalla Normativa alla Formazione, come essere sicuri di lavorare in sicurezza”. Sessanta minuti di confronto...

Pin It on Pinterest

Share This