Rapporto Snpa: In crescita i controlli ambientali

24 Aprile 2018
Rapporto Snpa

Rapporto Snpa sui Controlli Ambientali AIA/Seveso edizione 2017, presentato il 19 aprile 2018 a Roma nella sede del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri.

 

​Il rapporto presenta le oltre 2.400 ispezioni effettuate Italia, tra ordinarie e straordinarie, negli impianti industriali AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale): 2315 di queste visite ispettive sono state effettuate in impianti di competenza regionale, 87 invece, in AIA statali. Su 6.500 attività di campionamento effettuate, sono state riscontrate circa 1.300 non conformità. 

In Lombardia sono state svolte 545 visite ispettive tra ordinarie e straordinarie, di cui 6 presso impianti di competenza statale; di queste 24 hanno riguardato il comparto energetico, 169 la produzione e trasformazione metalli, 9 l’industria dei prodotti minerali, 69 l’industria chimica, 79 la gestione dei rifiuti e le rimanenti 195 sono state effettuate presso altri comparti produttivi, che per la regione Lombardia comprendono anche le aziende zootecniche. Le non conformità riscontrate sono state complessivamente 161.

Questi sono alcuni dei dati contenuti nel Rapporto Snpa sui Controlli Ambientali AIA/Seveso edizione 2017, presentato il 19 aprile 2018 a Roma nella sede del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri.

È il secondo documento del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente che rendiconta l’attività di controllo effettuata dalla rete Ispra-Arpa-Appa negli impianti industriali soggetti al rispetto dell’autorizzazione integrata ambientale e negli stabilimenti Seveso, impianti che giocano un ruolo importante per l’impatto ambientale sul territorio.

Il Rapporto è il risultato di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati di sistema, coordinata da ISPRA e riporta, come nell’edizione precedente, il dettaglio sugli impianti sottoposti al controllo, elabora le informazioni riferite agli esiti dei controlli (comprese le attività di campionamento e relative non conformità riscontrate) e raccoglie in un unico atto le informazioni sulla distribuzione degli impianti AIA e Seveso presenti sui territori regionali e provinciali. I

Gli stabilimenti Seveso, il cui inventario viene predisposto e aggiornato ogni anno da Ispra, si distinguono tra “soglia inferiore” e “soglia superiore” in base all’utilizzo, negli specifici processi produttivi, di sostanze pericolose in concentrazioni pari o superiori a quelle stabilite dalla norma.

Per effetto di nuove modalità operative recentemente introdotte, sono in crescita le verifiche ispettive Seveso negli Stabilimenti di soglia superiore, di competenza ministeriale. Su 540 stabilimenti presenti a livello nazionale, sono stati condotti 155 controlli ordinari e straordinari, a fronte dei 19 del 2015. Sono diminuite, al contrario, le verifiche presso gli stabilimenti di soglia inferiore (513), di competenza regionale, per un totale di 50 verifiche ordinarie e straordinarie (a fronte delle 64 effettuate nel 2015).

In Lombardia, sul cui territorio sono collocati complessivamente 280 stabilimenti – di cui 145 di soglia superiore e 135 di soglia inferiore – nell’anno 2016 sono stati eseguiti 26 controlli ordinari e straordinari in stabilimenti di soglia superiore e 9 in stabilimenti di soglia inferiore.

ll documento è consultabile e scaricabile dal sito di Ispra

 Fonte: ARPA Lombardia

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

PoliTO al lavoro sulla distillazione a membrana per il riuso di acque industriali

PoliTO al lavoro sulla distillazione a membrana per trattamento acque

Il progetto MEloDIZER coordinato dall'Ateneo punta alla fabbricazione dei componenti della distillazione a membrana impiegabili su larga scala e sostenibili, sostituendo...

Sardinia 2023 - 19° Simposio Internazionale sulla Gestione dei Rifiuti e sulla Discarica Sostenibile

Sardinia 2023 - 19° Simposio Internazionale sulla Gestione dei Rifiuti e sulla Discarica Sostenibile

Gli autori interessati a presentare il proprio lavoro alla conferenza sono invitati ad inviare il proprio abstract entro il 10...

Presidenza italiana alla European Federation of Waste Management and Environmental Services

Presidenza italiana alla European Federation of Waste Management and Environmental Services

Claudia Mensi, Laboratory Manager di A2A Ambiente e rappresentante di Assoambiente, è il nuovo Presidente...

Share This