Rilevatori a tecnologia IR e Laser

9 Gennaio 2017

Negli ambienti più difficili ed aggressivi la rivelazione precisa ed affidabile dei gas tossici ed esplosivi è stata ottenuta con l’impiego della tecnologia LASER. Tipicamente si tratta di un sistema ad assorbimento di una radiazione non dispersiva emessa nella prima regione dell’infrarosso, ma, diversamente dalla consueta tecnologia IR, è caratterizzata da un’emissione calibrata e da un tempo di risposta più rapido.

 

SENSITRON ha sviluppato la tecnologia ottica ad infrarossi NDIR (Non Dispersive Infrared), che in questo momento risulta essere la più innovativa per rilevare gas tossici, infiammabili e refrigeranti. Solo i sensori ottici possiedono, infatti, possiedono le caratteristiche adeguate per questo tipo di operazione. Questi sensori: permettono di rilevare in modo selettivo il gas di interesse, non sono soggetti ad avvelenamento, sono virtualmente immuni da variazioni di temperatura e di umidità, hanno una vita superiore rispetto alle tecnologie chimiche e a semiconduttore. Ci sono circostante in cui l’uso del sensore ad infrarossi è insostituibile, come per esempio quando si vuole rilevare l’anidride carbonica.

Nati allo scopo di garantire una rivelazione di gas sicura negli ambienti difficili, i rivelatori di gas serie SMART S con tecnologia IR sono stati studiati per227-smart-s-ss-con-sensore-laser_ok1 soddisfare i restrittivi requisiti delle applicazioni nei settori Oil&Gas, chimico, petrolchimico ed ovunque il concetto di Safety Integrity Level sia una prerogativa fondamentale.

Questi strumenti dotati di tecnologia LASER rispondono agli standard della Norma EN 50402, che permette di ottenere sia il miglioramento dell’efficacia della rilevazione che la certezza della sicurezza funzionale in caso di guasti. I rilevatori SENSITRON presentano tutte le caratteristiche adatte per venire incontro a diversi tipi di fruitori.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Tecnologie per idrogeno pulite: Europa al top nei brevetti

Tecnologie pulite per l'idrogeno: Europa al top nei brevetti

I brevetti sull'idrogeno si spostano verso tecnologie pulite con Europa e Giappone in testa, secondo i risultati di uno studio...

ButanGas con IBM per migliorare performance e disponibilità dei servizi

ButanGas con IBM per migliorare performance e disponibilità dei servizi

La collaborazione di ButanGas ha portato all’adozione della tecnologia IBM Power per aumentare la reattività dei sistemi e migliorare la...

Nuove Barriere ottiche per aree a rischio esplosione

Nuove Barriere ottiche per aree a rischio esplosione

Schmersal propone la nuova famiglia dei dispositivi ATEX EX-SLC/SLG pensata per l'utilizzo in tutte le aree a rischio di esplosione...

Share This