Soluzione per il controllo da remoto degli attuatori

21 Aprile 2022
Soluzione per il controllo da remoto degli attuatori

DCM 2022 Diagnostic Communication Master funziona come una interfaccia tra il livello superiore del sistema e i dispositivi di campo, fornendo un avanzato sistema di controllo e monitoraggio centralizzato.

 

L’apparato, progettato e sviluppato da AiLux Srl Tecnology Manufacturer, è una Master Station che può controllare fino ad un massimo di 300 attuatoriAttraverso una rete multi protocollo è in grado di comunicare con fibra ottica, oppure con connessioni wireless, oltre a cablaggi in rame (tutti contemporaneamente).

 

L’apparato risulta essere estremamente flessibile e innovativo, in quanto la RTU può essere integrata o adattata a qualsiasi dispositivo per fornire i dati di manutenzione avanzata e quelli connessi alle comunicazioni.

Basata su una architettura modulare, presenta due Linee Modbus TCP/IP e altre due linee Modbus RTU ed è capace di gestire reti complesse con quattro livelli di accesso protetti da password per garantire la massima sicurezza della rete. Infatti AiLux Srl Tecnology Manufacturer è membro attivo del comitato tecnico IEC TC57 WG15, un gruppo internazionale di lavoro per la stesura del protocollo sicuro IEC62351, ovvero la Cybesecurity OT Operation Technology  industriale.

 

 

L’apparato RTU è altamente efficiente e risulta essere un potente strumento di comunicazione: attrezzata con una interfaccia grafica consente all’operatore locale di avere il pieno controllo anche se le altre interfacce (DCS, terminale di configurazione o supervisore locale) non sono attive. Fornisce inoltre schermate specifiche per la gestione di ogni singolo dispositivo, abilitando l’operatore per attuare a distanza tutta la manutenzione necessaria.

 

 

È un dispositivo modulare customizzabile su misura per soddisfare molteplici esigenze specifiche, a partire da semplici architetture senza ridondanza fino a soluzioni estremamente più complesse; come per esempio la configurazione Master & Slave in backup con moduli di uscita collegati da linea in fibra ottica che consente all’apparato di pilotare i loop fino a dieci chilometri di distanza.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

La transizione green delle batterie parla Italiano

La transizione green delle batterie parla Italiano

NTE Process è l’unica società italiana qualificata per turnkey di impianti batterie SemiSolid per la produzione di batterie agli ioni...

Energia rinnovabile in Lafert

Lafert sceglie Samso per l'autoproduzione di energia rinnovabile

In corso l’installazione del grande impianto fotovoltaico con potenza pari a 345 kW del nuovo stabilimento Lafert.

Infrastrutture: gli Emirati Arabi scelgono la Puglia

Infrastrutture: gli Emirati Arabi scelgono la Puglia

Siglata una joint venture tra l’emiratina Danway, leader nelle infrastrutture elettriche e strumentazione impiantistica, e la pugliese Tecnomec Engineering. 

Share This