Una “passione d’acciaio” trasmessa di generazione in generazione

31 Agosto 2016
Bruno Wolhfarth

Bruno Wolhfarth opera sul mercato italiano ed estero, progettando pompe e filtri in acciaio inox. Le sue tecnologie trovano applicazione in particolare nell’industria cosmetica, farmaceutica e chimica per le elevate proprietà di igienicità. Tutte le parti in acciaio inox sono ricavate da lastra o barra piena: sono dunque senza saldatura o fusione, con superfici lisce e compatte, senza porosità

 

Sono state recentemente presentate le ultime innovazioni riguardanti la serie Farminox, filtri a piastre senza guarnizione per volumi industriali, e la serie Labinox, per produzioni limitate e dedicate principalmente al laboratorio.

I filtri a piastre della serie Farminox sono costruiti completamente in acciaio inox Aisi 316L e la loro forma rotonda permette di ottenere la tenuta direttamente tra piastra e077__bruno-wolhfarth cartoncino, senza l’uso di guarnizioni. I filtri lavorano con cartoni filtranti di diversa porosità, a seconda del grado di filtrazione richiesto, e non hanno guarnizioni, che potrebbero essere un punto di ristagno e di contaminazione del prodotto. Inoltre, in dotazione viene fornita una piastra cieca, che consente di ridurre la superficie filtrante per filtrare piccole quantità di prodotto, evitando sprechi di materiale filtrante.

I filtri Labinox hanno le stesse caratteristiche dei Farminox, ma riportate in dimensioni ridotte. È quindi una soluzione economica per una filtrazione di alta qualità di piccoli quantitativi
di prodotto
. Questi filtri vengono prevalentemente usati in laboratorio e, a differenza dei filtri per grandi volumi, sono ideali per le piccole produzioni dedicate di aziende cosmetiche e farmaceutiche, in cui è richiesta un’alta qualità.Oltre ai vari modelli dell’originaria serie RAPID Bruno Wolhfarth ha proposto la più recente serie RAPID SANITARIA, rispondente alla Direttiva CE materiali a contatto di alimenti, la serie AC in titanio, per acidi corrosivi, la versione ATEX, per l’impiego in ambienti a rischio di esplosione, i modelli con variatore di velocità meccanico e con inverter digitale a bordo, per la regolazione di portata.Novità importanti anche per le pompe: per la girante è stato utilizzato il neoprene, certificato FDA, molto adatto per il settore alimentare, farmaceutico e cosmetico, e diverse innovazioni vengono proposte, tra cui un modello di pompa in grado di movimentare prodotti ad alta viscosità, fino a 90mila centipoise.

Forte del suo patrimonio di conoscenze progettuali e tecnologiche acquisito in cinquant’anni di attività, Bruno Wolhfarth investe nell’innovazione, per la ricerca sui materiali e sugli apparati elettrici, con attenzione alla sicurezza, alla sostenibilità ambientale e al risparmio energetico.

077_bruno-wolhfarth

ARTICOLI CORRELATI

Nextchem

Eni e NextChem rafforzano l’intesa per sviluppare le tecnologie del distretto circolare

A un anno dal primo accordo, Eni e NextChem, la controllata di Maire Tecnimont per la chimica verde...

Life Science

Online la seconda edizione di Automation Day, l'automazione nell'industria Life Science

Automation Day, giunto alla seconda edizione, è l’evento che parla delle applicazioni legate all’Automazione nel...

Flir

FLIR Systems presenta il software FLIR Screen-EST che migliora lo screening di temperature cutanee

FLIR Screen-EST, disponibile per le termocamere FLIR impiegate per lo screening di temperature cutanee, offre...

Pin It on Pinterest

Share This